Il Campobasso vince e convince. Un gol di Brenci basta per stendere l’Avezzano

Fonte foto: SS Città di Campobasso Calcio

di Marco Bruni

Il lupo torna a vincere e lo fa nel migliore dei modi inaugurando la stagione con un’ottima prestazione che ha messo tutti d’accordo. La prima gara del campionato è sempre un’incognita con la preparazione ancora in corso e le potenzialità dell’avversario di difficile lettura che rendono questo primo impegno tra i più ostici in assoluto.

Le vicende societarie sono ormai un ricordo, il patron Mario Gesuè ha voluto, pochi giorni prima del match, scoprire le carte e rendere pubblico il definitivo epilogo che vede Circelli fuori dai giochi.

Dopo un’estate ricca di colpi di scena arriva, finalmente, il calcio giocato.

La brutta prestazione di coppa aveva fatto preoccupare, non poco, gli addetti ai lavori ed i tifosi ma il Campobasso, questa volta, non si è fatto trovare impreparato giocando una gara attenta e tatticamente quasi perfetta.

Mister Cudini ha sfoderato tutte le sue armi e la sua esperienza tirando fuori il meglio da una squadra che conosce, in gran parte, già molto bene.

La gara con l’Avezzano parte in sordina con una consueta fase di studio da entrambe le parti.

Bisogna aspettare il 23’ per annotare la prima palla pericolosa nata da calcio piazzato. Petruccelli prova il tiro ad effetto dai trenta metri ma la sfera finisce di poco fuori.

Pochi minuti più tardi gli abruzzesi provano a rispondere con Franchi abile ad involarsi sulla fascia sinistra ma senza risultare incisivo.

Alla mezz’ora grandissima occasione per Musetti perfettamente assistito da Bontà ma, a tu per tu con il portiere ospite, manda la palla di poco a lato.

La partita prosegue senza grossi patemi ma il Campobasso sembra averne di più e, a pochi minuti dal termine della prima frazione di gioco, Alessandro inventa un cross millimetrico per la testa di Zammarchi che non riesce clamorosamente a depositare in rete.

La seconda frazione di gioco inizia ancora con i rossoblù in attacco. Dopo appena due minuti è Pezzutelli a rendersi pericoloso con un calcio piazzato dai 25 metri.

Gli abruzzesi sembrano soccombere, le poche occasioni concesse arrivano da calci di punizione puntualmente respinti dalla difesa molisana.

Al 65’ minuto la svolta: Alessandro conquista palla a centro campo e penetra in area di rigore dal vertice sinistro dove, nonostante una tripla marcatura, riesce a servire uno splendido assist per l’accorrente Brenci abilissimo a stoppare la sfera ed a depositarla in rete alle spalle dell’incolpevole Fanti.

Dal 70’ in poi inizia il solito valzer di sostituzioni ordinate da entrambi gli allenatori.

Negli ultimi minuti i biancoverdi provano a reagire ma il Campobasso legittima il risultato creando almeno altre due occasioni da rete.

Dopo ben quattro minuti di recupero, il Sig. Taricone della sezione di Perugia, mette fine alle ostilità consegnando i primi tre punti ai rossoblù e dando il via ai meritati festeggiamenti con i circa duecento supporters giunti dal capoluogo molisano.

Ad attendere al Nuovo Romagnoli domenica prossima, 8 settembre, ci sarà il San Nicolò Notaresco reduce da una clamorosa sconfitta per 3-5 contro gli alto molisani del Vastogirardi ed ex squadra di mister Cudini oltre che di molti neo acquisti giunti alla corte di Mario Gesuè.