Reddito di cittadinanza, al via la fase del patto per il lavoro. In Molise 4mila i soggetti beneficiari

Al via la fase due del reddito di cittadinanza, quella in cui i beneficiari sono chiamati dai centri per l'impiego per siglare i patti per il lavoro, una chiamata che arriva a cinque mesi di distanza dal rilascio delle prime card per il reddito di cittadinanza.
In Molise i soggetti beneficiari del reddito di cittadinanza che verranno chiamati  per siglare i patti per il lavoro ammontano a 4mila. Analizzando i numeri e i tempi si è in netto ritardo rispetto ai tempi stabiliti, infatti i componenti maggiorenni dei nuclei che hanno avuto accesso al bonus anti-povertà che non risultano occupati e che non frequentano un corso di studi, stando a quanto stabilito dalla legge, dovevano essere convocati entro 30 giorni dal riconoscimento del beneficio e il risultato è che chi ha ottenuto il sussidio ad aprile ha ricevuto il reddito di cittadinanza cinque mesi dopo senza dover fare nulla in cambio. 
Un incentivo quello voluto dal MoVimento Cinque Stelle che potrebbe subire dei cambiamenti in vista di un possibile governo giallorosso. Infatti non si esclude che in futuro vengano inasprite le sanzioni nei confronti di coloro che non si presenteranno nei centri per l'impiego quando convocati o che, in seguito all'avvio del percorso di reinserimento occupazionale, non parteciperanno alle iniziative di orientamento e ai progetti indicati dagli operatori.
 
(fonte 'Il Messaggero')