Incentivo di 24mila euro per chi si trasferisce in Molise per tre anni, la proposta di Antonio Tedeschi

(fonte foto 'I viaggi di Dante')
 
La proposta è partita dal consigliere regionale del Molise Antonio Tedeschi e stabilisce un incentivo di 8mila euro l'anno per tre anni a chi decide di trasferirsi e aprire per almeno cinque anni un'attività imprenditoriale in uno dei piccoli paesi del Molise. "Un quinquennio - spiega Tedeschi - nel corso del quale si dovranno sostenere le spese di apertura e gestione dell’azienda cui aggiungere quelle personali che in Molise, secondo i dati ISTAT, ammontano a circa 2090 euro a famiglia". Queste le ragioni che hanno portato la Giunta regionale ad approvare lo schema di avviso per  “'Accesso al Fondo in favore di soggetti che andranno a risiedere nei comuni con popolazione fino a 2000 abitanti'.

L’Avviso a breve sarà pubblicato sul Burm (bollettino ufficiale della regione Molise), e coinvolgerà circa 100 comuni ed è frutto del Protocollo d’Intesa del 26 giugno scorso, siglato tra il Ministero dello Sviluppo Economico, il Ministero dell’Economia e Finanze e la Regione e il progetto sarà ampliato gradualmente in funzione della risposta e dei risultati, partendo da un primo stanziamento di quasi 500 mila euro per il 2019 ed un secondo di pari importo per l’anno successivo. 

La concessione prevista per ogni beneficiario è di 8 mila euro l’anno, durante un triennio, per un totale di 24 mila euro a progetto. I beneficiari dovranno impegnarsi a vivere in Molise, a risiedere sul territorio e mantenere attiva la partita IVA per almeno 5 anni a far data dalla accettazione del progetto

Tedeschi ha assicurato che tutte le proposte saranno vagliate da un’apposita commissione per dare la precedenza a quei progetti che coinvolgeranno nuclei familiari più numerosi e aziende in grado di assorbire, potenzialmente, il maggior numero di nuove unità lavorative, i single con partita iva non sono in questo momento il target primario. "L’apertura di 40 -50 nuove partite iva in una regione come la nostra – conclude  Tedeschi – sono un segnale importante per l’economia del territorio e chi conosce nostra realtà ne è ben consapevole".