Reddito di residenza. Quali sono le ragioni che potrebbero spingere a trasferirsi in Molise?

Il reddito di residenza attiva, approvato dalla Giunta regionale del Molise, ha subito ottenuto un forte interesse da parte di molte persone che sarebbero disposte a trasferirsi in Molise e aprire un’attività in cambio di un sostentamento economico da parte del governo regionale. La notizia ha fatto il giro del mondo tanto che molti residenti fuori dai confini nazionali sarebbero disposti a lasciare tutto ed arrivare in Molise.

Noi di Moliseweb abbiamo chiesto a qualcuno interessato al reddito di residenza attiva quali sono le ragioni che lo spingerebbero a trasferirsi in Molise.

Adewale degli Stati Uniti ci dice che è allettato dall’idea di trasferirsi in uno dei paesi del Molise ed aprire un’attività perché la nostra è una regione tranquilla e vorrebbe contribuire a combattere lo spopolamento. Inoltre ci dice che gli piace la montagna e poi qui potrebbe imparare la lingua italiana, aggiungendo che in Molise, secondo lui, c’è un basso tasso di criminalità.

Grace, moglie e mamma di un bambino scrive dal Kenya e spiega che lì, avviare un'attività di successo è quasi impossibile, si potrebbero avere tante idee, ma manca il capitale iniziale per avviare un'attività. Aggiunge poi che esaminando la proposta della Regione Molise crede che sia "un'opportunità da non perdere. Abbiamo idee su come far crescere e sviluppare la comunità con l'aiuto del governo al fine di evitare la migrazione rurale-urbana".

Dunque l'idea della Giunta Toma, piace e anche molto, ora non resta che attendere il bando per capire quali sono i requisiti e chi realmente può beneficiare degli incentivi e che non sia solo uno specchietto per le allodole.

 
   MirIac