Fondazione QuidNovi sul reddito di residenza

Reddito di residenza: un'idea molisana che ha conquistato la ribalta internazionale

E' sorprendente vedere come sui social molisani e sulle testate giornalistiche di tutto il mondo stia spopolando il bando sul reddito di residenza, misura proposta dal consigliere Antonio Tedeschi. Altrettanto sorprendente è vedere come il Molise, rispetto al resto del mondo ha idee diverse. 
Non crediamo sia una misura definitiva o risolutiva al problema della perdita di residenti, come immaginiamo non lo pensa il consigliere Tedeschi. Se pur analizzando in ottica imprenditoriale i termini del bando è certo che la somma rimane quasi interamente nel territorio molisano, salvo frodi. 
Ed è così che tra il commercialista, l’iscrizione alla camera di commercio di Campobasso o Isernia, l’affitto di un locale (o acquisto), alimentari, gasolio e tutto che è necessario per sopravvivere è deducibile che in 5 anni le spese superano sicuramente l'importo ricevuto, creando un Dare maggiore dell'Avere. 
Nel 2019 l'assistenzialismo è finito. Questa misura è un 'premio' a chi decide di trasferirsi in un comune sotto i 2000 abitanti, per almeno 5 anni e per avviare un’attività commerciale, ed è un premio proprio perchè fare impresa, vivere in tali luoghi può diventare difficile. È un bonus per sostenere l'avvio imprenditoriale, con conseguente aumento della cittadinanza, aumentare il PIL locale, creare indotto. 
I 24.000 euro vengono (ed a ragion veduta) rimessi nel circolo finanziario locale, cosa che riteniamo saggia.
Come dice Robert Ciccolini, imprenditore del settore IT e Horeca, che è stato anche volontario nel comitato imprese dell'associazione Forche Caudine (ora fondazione QuidNovi) "Il Molise ha innumerevoli pregi e difetti. La politica locale è la fotografia della malagestio duratura e continuativa, ma effettivamente questa singolare proposta devo dire che mi sembra intelligente e finalmente è la prima a non ledere interessi reali della regione Molise". In effetti iniziative interessanti e possibilmente valide, in Molise se ne vedono molto poche.
Continua Ciccolini “Tedeschi è uno dei pochi politici giovani, propositivo e pulito che si muove trasversalmente alle strategie vecchie e locali, compatibilmente alle possibilità che ha a disposizione, e come il resto del mondo ha recepito, l'idea non è malvagia".