Nuova cassa integrazione alla Fca di Termoli, preoccupazione dei sindacati

Ancora cassa integrazione allo stabilimento Fca di Termoli, prevista uno stop di altre due settimane alla fine di ottobre. I principali sindacati manifestano preoccupazione per la mancanza di certezze sul futuro del reparto cambi, anche se molti degli addetti si stanno spostando verso la produzione del motore T4, per cui si sta passando da un solo turno giornaliero a ben 3 turni.
Incertezza anche sull'avvio della produzione del nuovo motore fly fire. L'azienda è concentrata sull'incontro nazionale del 30 ottobre che potrebbe decidere la separazione di Fca da Iveco. Molto probabile che successivamente si potrà avere un incontro sulla riorganizzazione dei vari stabilimenti italiani dove vede 30 mila lavoratori coinvolti con i turni di cassa integrazione.