Progetto RuralCamp. “Rural4Learning. Coltiva la tua passione per la terra”

Si è conclusa in Puglia, ieri sabato 28 settembre, la fase RuralCamp dell’iniziativa “Rural4Università” nell’ambito del progetto “Rural4Learning. Coltiva la tua passione per la terra”, promosso dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari Forestali e del Turismo, in collaborazione con Rete Rurale Nazionale e realizzato con il supporto dei PSR delle regioni partecipanti. Il progetto ha lo scopo di trasferire esperienze, conoscenze e buone pratiche in tema di sviluppo rurale agli studenti degli Istituti agrari e delle Università d’Italia.
Anche la Regione Molise partecipa all’iniziativa “Rural4University” nell’ambito del progetto “Rural4Learning, Coltiva la tua passione per la terra”. Il progetto  ha l’obiettivo di rafforzare il collegamento fra il sistema dell’istruzione, il mondo del lavoro e il territorio, per il tramite delle Istituzioni nazionali, regionali e locali.
Study visit, esercitazioni e lavori di gruppo tra Campania, Molise e Puglia. Queste le attività svolte dal 23 al 28 settembre, sul tema “Sostenibilità e Sviluppo rurale. Ruolo dell'agricoltura biologica e dell'innovazione” da cinquanta studenti universitari.
L'intensissima settimana di RuralCamp 2019, destinata agli studenti universitari, è iniziata in Campania lunedì 23 settembre 2019 per poi proseguire in Molise e termina in questi giorni in Puglia. Questa attività, strutturata con visite nei campi, analisi SWOT e esercitazioni di gruppo, permette agli studenti universitari di osservare in prima persona aziende agricole diverse. Divisi in cinque gruppi eterogenei tra loro, i ragazzi hanno l’obiettivo di capire cosa e come funzionano queste realtà imprenditoriali piccole e grandi e quali possibilità di miglioramento e potenziali nuovi ambiti di business possono attivare.
Il RuralCamp dedicato agli studenti universitari è un altro elemento della collaborazione interistituzionale virtuosa attivata tra le regioni nell’ambito delle attività del Programma di Sviluppo Rurale 2014/2020. Il plusvalore è nello scommettere sul valore trasversale della conoscenza in agricoltura. Superando le difficoltà delle distanze chilometriche e puntando a far conoscere in maniera reciproca ai più giovani, quali opportunità offre l’agricoltura oggi e soprattutto nel futuro prossimo a chi si impegna nello studio e nel lavoro.