Sanità. On. Occhionero: “Dal Ministero della Salute la massima disponibilità per il 'caso Molise'". Possibile cambio dei Commissari ad Acta

“Bisogna rimettere ordine nella sanità pubblica regionale. Avvieremo una serie di incontri per definire priorità e urgenze”.

Lo ha dichiarato la deputata di Liberi e Uguali, Giuseppina Occhionero, che oggi a Roma ha avuto un confronto con il ministro della Salute, Roberto Speranza e il capo della segreteria politica, Paolucci.

Con quest'ultimo, verrà avviata un'interlocuzione per approfondire i temi più urgenti della sanità regionale molisana e definire una serie di confronti per poi stabilire un programma di interventi.

Con la risposta che questa mattina ho ricevuto dal ministro Speranza – ha spiegato la parlamentare molisana – si intravede la possibilità per la sanità regionale di uscire da una situazione complicata nella quale è rimasta imbrigliata per diversi anni. Insieme al dottor Paolucci – ha aggiunto l'onorevole Occhionero – preparerò una tabella di marcia da seguire in base alle urgenze. A questo si arriverà soprattutto ascoltando quali sono le esigenze del territorio e quali quelle di chi opera nella sanità. Tutto questo – ha precisato – tenendo ben fermo nella mente l'obiettivo di salvaguardare il diritto alla salute di tutti i cittadini, che deve essere di elevato livello e alla portata di tutti. Con il colloquio di oggi – ha concluso Giuseppina Occhionero – abbiamo gettato le basi per ottenere questo risultato che tutti i molisani meritano e attendono di avere”.

Raggiunta al telefono l'On. Occhionero, alla domanda se era possibile un cambio o una rimozione della struttura commissariale,  ha dichiarato che tutte le strade sono aperte e che "bisogna ascoltare le esigenze del territorio e quelle di chi opera nella sanità. Dopo questo ed un attento studio, tutto è possibile. Nei prossimi giorni potrò dare qualche altra risposta in più, impegnandomi a portare, come sempre, le esigenze sanitarie del nostro territorio al ministro Speranza".