Termoli. Al via la fase operativa del Piano regolatore del porto

Si sta per avviare la fase operativa del Piano Regolatore del porto di Termoli, approvato in consiglio regionale lo scorso 10 settembre, il cui relatore del provvedimento è il consigliere Nico Romagnuolo. “Esprimo piena soddisfazione per la conclusione di questo iter burocratico - ha dichiarato Nico Romagnuolo dopo l'approvazione del provvedimento - l’Amministrazione Comunale di Termoli, le Associazioni di categoria, gli Armatori e gli Operatori turistici da troppo tempo attendevano questa risposta da parte della Regione Molise che oggi è operativa e sarà propedeutica per le future iniziative operative. Ringrazio il Presidente D’Egidio e l’intera III Commissione consiliare per il lavoro svolto, il Presidente Toma e l’Assessore Niro per aver dato un’accelerazione all’approvazione del Piano Regolatore Portuale e nel predisporre tutti gli atti che si sono resi necessari. Il Porto di Termoli, sono sicuro, potrà essere un forte volano di sviluppo per l’intera Regione e, se in piena funzionalità ed operatività, potrà far funzionare anche la Zona Economica Speciale Adriatica appena approvata. Potremo intercettare, inoltre, i flussi economici balcanici ed aprirci sull’Adriatico.” Il piano prevede l'ampliamento della superficie di quasi 4 volte in più, un nuovo pennello permetterà l'attracco di navi passeggere di grandi dimensioni. L'obiettivo è quello di intercettare i flussi turistici e commerciali dell'Adriatico grazie ad un investimento di 100 milioni di euro.