Truffato isernino, affitta una casa vacanza inesistente. Smascherata una 30enne campana

Un cittadino di Isernia aveva contrattato, su una nota piattaforma di acquisti on-line, la locazione di una villetta sita in una località sciistica abruzzese. Una volta presi i contatti con l’ipotetico locatario ed ottenuta conferma della disponibilità dell’immobile, aveva versato la somma di 900 € sul conto corrente indicatogli. Peccato che della villetta esisteva solo la foto, mentre il truffatore si era dileguato facendo perdere ogni traccia.
A questo punto, partendo dalla denuncia effettuata dal cittadino, la Sezione di Polizia Postale e delle Comunicazioni di Isernia è riuscita a rintracciare il malfattore. Dopo accurate indagini telematiche, gli agenti sono risaliti ad una donna di circa trenta anni, dell’hinterland campano, che aveva messo in atto la condotta truffaldina, credendo di averla fatta franca. Ma per la donna, che ha cercato di realizzare la c.d. “truffa della casa vacanze”, questa volta è andata male, in quanto è stata immediatamente deferita all'Autorità Giudiziaria per il reato di truffa. La Polizia Postale e delle Comunicazioni, in base a specifiche direttive del Questore della Provincia di Isernia, procede senza sosta al contrasto dei reati informatici e mette in guardia i cittadini su questo tipo di annunci, onde evitare spiacevoli incontri sul web.