Campobasso - Fiuggi 4-4

Non bastano le doppiette di Cogliati e Musetti: rocambolesco 4-4 tra Campobasso e Fiuggi (VIDEO)

di Marco Bruni

Nelle ultime due gare sono stati letteralmente buttati alle ortiche la bellezza di 4 punti che vedrebbero ora il Campobasso a ridosso della zona play-off.

La triste realtà vede invece il sodalizio del capoluogo ultima tra le molisane con appena 16 punti raccolti in 12 giornate.

Sia la matricola Vastogirardi che la ripescata dell’ultim’ora Agnonese guardano dall’alto verso il basso la squadra di mister Cudini duramente contestato ad inizio e fine gara con tanto di striscione a lui dedicato in curva nord.

Le responsabilità del mister, come già sottolineato in altre circostanze, sono gravi ma non le uniche. La tifoseria, infatti, ha più volte puntato il dito anche contro il direttore sportivo De Angelis colpevole, secondo molti, di aver portato a Campobasso giocatori con carenze tecniche decisamente imbarazzanti.

La gara sembra iniziare bene per i lupi portandosi in vantaggio dopo appena sei giri di lancette con l’implacabile Cogliati abile a raccogliere un ottimo assist di Musetti che trafiggere l’incolpevole La Gorga.

L’entusiasmo al Romagnoli dura solo tre minuti. La reazione dei laziali, infatti, è fulminea e, grazie all’iniziativa di Macrì che lascia partire un gran tiro da fuori, il pareggio è ben presto servito.

Il Campobasso, tuttavia, non ci sta e gioca una prima frazione da incorniciare con un tridente offensivo formato da Musetti, Alessandro e Cogliati in grande spolvero. La contro replica dei molisani è ben presto visibile e porta i suoi frutti al 20’ minuto grazie ad un calcio di rigore procurato da Alessandro.

A portarsi sugli undici metri è Musetti il quale prima si fa parare il penalty e, sulla ribattuta, deposita per il nuovo sorpasso.

Alla mezz’ora Alessandro si lancia in contropiede ed offre un assist al bacio per Cogliati che trova la respinta di La Gorga. Sulla respinta, però, Musetti non perdona portando il punteggio sul 3-1 e realizzando la sua doppietta personale.

La prima frazione volge al termine senza altre grandi emozioni lasciando il pubblico di casa sugli spalti entusiasta ed ignaro di quanto accadrà di lì a breve.

Il doppio vantaggio sembra lasciare tranquilla la squadra di mister Cuduni che però, ad inizio ripresa, si complica la vita realizzando un clamoroso autogol con Fabriani che devia, nella propria porta, un cross proveniente dalla fascia destra.

Il Fiuggi prende coraggio e si butta in avanti alla ricerca del pareggio.

Il centrocampo molisano non regge più e le palle perse non si contano dando il via a continue ripartenze da parte degli ospiti che, al minuto 55, riescono a procurarsi un calcio di rigore per un dubbio contatto ai danni di Basilico. Mafrellotti spiazza Natale dagli undici metri e fa 3-3.

Con 35 minuti da giocare, oltre recupero, lo spettro di capitolare si fa sempre più insistente ma, quando tutto sembra andare a rotoli, Zammarchi, da poco entrato, lancia la carica con un contropiede velocissimo ed offre un grande assist per l’accorrente Cogliati che, come Musetti, fa doppietta riportando il risultato sui binari della vittoria.

Campobasso e Fiuggi, tuttavia, non ripercorreranno la storica partita tra Italia e Germania finita 4-3 riservando ancora clamorose sorprese.

La partita giunge al 90’ ed il Fiuggi trova le ultime forze per riaddrizzare il risultato in suo favore sfruttando una clamorosa indecisione di Giampaolo a centrocampo e dando il via ad un’azione finalizzata dall’ex di turno Forgione che fisserà il pallottoliere sul definitivo 4-4.

Da segnalare, infine, una incredibile occasione di Tenkorang che, dopo aver sbagliato almeno altre due nitide occasioni durante la gara, riesce a mandare a lato anche un comodissimo match point che poteva valere la vittoria al fotofinisch.

Il prossimo impegno in esterna per i lupi sarà anticipato a sabato 23 sul neutro di Ortona. L’avversario di turno sarà il Chieti reduce da una brutta sconfitta contro la terribile matricola molisana Vastogirardi.