Isernia. Domani l'evento conclusivo relativo alla "Festa dell'Albero"

Il CSV Molise sostiene la causa della tutela ambientale e per farlo entra nelle scuole. I bambini, più di tutti, possono farsi portatori di un messaggio importante che parla di salvaguardia del territorio e sono stati proprio loro i destinatari di un percorso specifico, contraddistinto da quattro giornate formative. L’iniziativa si è svolta nei due Istituti comprensivi San Giovanni Bosco e Giovanni XXIII di Isernia, ottenendo ottimi riscontri e domani, giovedì 21 novembre 2019, vedrà il momento clou. In occasione della Festa dell’albero, alle ore 10,30, nell’area verde del Polo scolastico di San Leucio si terrà l'evento conclusivo di 'Cresciamo insieme, albero buono, albero virtuoso', progetto portato avanti dal Centro di Servizio per il Volontariato del Molise con l’impresa Smaltimenti Sud e con la preziosa collaborazione dell’associazione Lifenature e del Raggruppamento Carabinieri Biodiversità Reparto di Isernia. La manifestazione consisterà nella piantumazione di due platani e vedrà la partecipazione degli alunni delle classi prime e quinte della Primaria della San Giovanni Bosco e della Giovanni XXIII. Gli alberi sono stati offerti dal Comune di Isernia, che ha patrocinato l’evento, mentre l’agenzia regionale ARSAP ha messo a disposizione 250 piantine che verranno regalate ai bambini. I piccoli riceveranno in dono anche delle matite sprout, acquistate dal CSV Molise e da Smaltimenti Sud. Nelle quattro giornate formative gli alunni hanno imparato a conoscere l’albero, ne hanno scoperto i frutti, gli usi e i processi interni, che lo rendono indispensabile alla vita del pianeta. Hanno realizzato dei lavoretti a mano e domani dimostreranno quanto hanno preso a cuore l’argomento, intonando dei canti e leggendo delle poesie. Attraverso la loro voce, quindi, verrà trasmesso un messaggio sociale che è rivolto a tutta la cittadinanza. La manifestazione vedrà la presenza dei vertici degli enti organizzatori, dei rappresentanti delle istituzioni locali e dei dirigenti scolastici Mariella Di Sanza e Bruno Caccioppoli.