Socialità ed integrazione. Bambini dal Brasile al Molise: in viaggio grazie alla musica

Dal prossimo 8 dicembre il Molise aprirà i cuori,per la seconda volta, alla vita di otto giovanissimi percussionisti provenienti dall’Istituto Arte no Dique, progetto sociale che sorge nel cuore della favela di Santos, la più grande in palafitte del Brasile. L’iniziativa, ideata e promossa dall’Associazione molisana "L’arte dell’Incontro", offre possibilità di condivisione, aggregazione e scambio culturale ed artistico. I bambini, carichi di sogni, arriveranno in Molise il giorno 8 dicembre, rimarranno fino alla fine del mese e saranno ospitati da alcune famiglie di San Martino in Pensilis e Larino che con grande amore e sensibiltà hanno aperto loro le porte delle proprie case. Frequenteranno le scuole dei rispettivi Comuni, partecipando alle attività didattiche e culturali. Sarà un mese pieno di musica con un ricco cartellone di eventi artistici che vedrà i giovani percussionisti brasiliani collaborare con le nostre realtà artistiche e le orchestre scolastiche (Orchestra A.Magliano di Larino,Orchestra Istituto San Martino in Pensilis,Orchestra e cori Punto di Valore). I concerti toccheranno vari comuni del Basso Molise: San Martino in Pensilis, Larino, Casacalenda, Guglionesi, Montorio nei Frentani e Termoli. Importante e preziosa sarà la collaborazione con Percussioni Ketoniche, gruppo di percussionisti molisani con all’attivo una ventennale esperienza concertistica e di ricerca in Italia ed all’estero. Apollo, Maicon, Bryan, Alicia, Iorran, Cristofer, Geovana, Gabriela sono questi i nomi dei bambini e dei loro occhioni belli e carichi di vita. Sarà un Natale singolare che donerà un messaggio di pace, integrazione ed inclusione. Il sogno di un mondo migliore è possibile. In fondo la vita non è altro che ‘L’arte dell’incontro’.