Campobasso. Domani la presentazione del libro "Reati di carta" di Elias Tano

Venerdì 6 dicembre alle ore 18, l’artista spagnolo Elias Tano sarà ospite presso Casa del Popolo, in via Gioberti, 20 a Campobasso, in una delle poche date italiane, per presentare il suo ultimo lavoro “Reati di carta” edito in Italia dalla casa editrice “Il Galeone”.

Serigrafia e murales, fumetti, stampe, scenografia e teatro... qualunque sia il supporto, il segno di Elias Tano parla di politica.

“Che noia!”, penseranno alcuni, immaginandosi severe simbologie di partiti presi e statiche estetiche militanti. Ma la produzione dell’artista canario, pur essendo orgogliosamente schierata, va in una direzione propria. Cresciuto a Tenerife in pieno Oceano Atlantico e formatosi a Valencia, città famosa per la sua scena di illustratori e artisti grafici, Elias Tano esplora i temi dell’antifascismo, dell’anticapitalismo e dell’antisessismo con il suo distintivo tratto bold e un uso spiazzante dei colori, che contrastano meravigliosamente con la profondità delle sue illustrazioni. Un fanatico del fumetto che non riesce a farsi ingabbiare dalla vignetta e con le sue linee traccia storie brulicanti di umanità.

Basta sfogliare questo volume per scoprire quanto Elias Tano riesca a rappresentare la politica nella sua accezione più autentica e potente: ovvero nella sua dimensione popolare. Esseri umani che costruiscono e difendono comunità e facendolo resistono all’attacco di interessi economici feroci e disumanizzanti. Al centro del suo lavoro si colloca, infatti, l’umanità. Un cuore fatto di mille volti, braccia e pugni in lotta, che re-spingono e chiedono vendetta, ma che ancor più spesso si toccano e si abbracciano, immaginano e costruiscono, spiegandoci senza parole il significato di comunità e solidarietà.