Venafro. Ruba smartphone al Neuromed, 40enne denunciata per ricettazione

I Carabinieri della Compagnia di Venafro, a conclusione di un’articolata e complessa attività di indagine, hanno deferito alla competente A.G. una donna 40enne dell’hinterland napoletano per il reato di  ricettazione.  I fatti risalgono al mese di maggio scorso, allorquando i Carabinieri avevano ricevuto una denuncia di furto di uno smartphone marca Huawei avvenuto all’interno dell’Istituto Neuromed di Pozzilli (IS). Le immediate indagini dei Carabinieri consentivano di attivare una certosina e complessa attività, corroborata anche da analisi e accertamenti tecnici, che permettevano ai militari dell’Arma di risalire alla donna che risultava essere l’effettiva utilizzatrice del cellulare. Ora dovrà rispondere del reato di ricettazione alla locale Magistratura alla quale i Carabinieri hanno riferito tutta l’attività di indagine condotta.