Romagnuolo: approvato ordine del giorno sull'installazione dei dissuasori di velocità sulla Bifernina e Trignina

“In considerazione di alcuni terribili avvenimenti che hanno provocato sulle strade molisane diversi incidenti in cui hanno perso la vita una decina di persone e, in considerazione sia della scarsa manutenzione delle strade, nonché l’assoluta inadeguatezza delle stesse rispetto alle accresciute esigenze del traffico veicolare e del mutato assesto idrogeologico, ho presentato in Consiglio Regionale un mio ordine del giorno che è stato approvato all’unanimità sull’installazione dei dissuasori di velocità sulla Bifernina, Trignina e sulle principali  strade molisane”. E’ quanto dichiarato da Aida Romagnuolo. Contimua Romagnuolo, c’è anche la necessità della revisione dei limiti di velocità nei punti a rischio e maggiore attenzione alla cura dello stato delle nostre strade, interventi questi,  non più rinviabili dinanzi ad una rete stradale carente anche di apposita segnaletica. Ho ritenuto quindi necessario, ha proseguito Romagnuolo, l’urgenza di affrontare seriamente il problema della viabilità molisana che tanti incidenti mortali sta procurando, considerato che proprio la velocità eccessiva e la strada sconnessa, possono creare situazioni di pericolo. Sulla scorta di quanto successo, ha concluso Romagnuolo, con il mio ordine del giorno approvato, abbiamo avuto assicurazione dal Presidente della Regione Toma che prenderà gli opportuni contatti con l’Anas e le Provincie competenti, perchè provvedano ad installare di dissuasori della velocità sulle Fondovalli della  Bifernina e della Trignina, nonché sulle principali  strade molisane, considerato che tale sistema rappresenterebbe una funzione educativa e non repressiva.