Percepiva il Reddito di cittadinanza mentre era in affido ai servizi sociali, 40 enne termolese denunciato

Il personale del Commissariato ha inoltre denunciato  all’Autorità Giudiziaria per il reato di truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche ed indebito percepimento di beneficio, un uomo di Termoli, A.R., di circa 40 anni, che ha ricevuto per mesi il reddito di cittadinanza mentre era sottoposto al regime di affidamento in prova  ai servizi sociali per i precedenti penali a suo carico. L’indagine è scaturita nell’ambito degli ordinari controlli eseguiti dagli agenti del  Commissariato di Termoli  presso la locale Agenzia dell’ I.N.P.S., da cui è emerso che l’uomo aveva omesso di comunicare al citato Ente la propria posizione giuridica, di fatto ostativa alla percezione del bonus. Lo stesso è stato, pertanto,  denunciato dagli agenti per aver violato le norme di cui al D.L. n. 4/2019, avendo percepito indebitamente, da aprile a dicembre del 2019, una somma complessiva di quattro mila euro, nonostante nel periodo di interesse fosse ospite di una comunità terapeutica a spese della Regione Molise. L’I.N.P.S., oltre ad  interrompere l’ulteriore erogazione del sussidio, provvederà al recupero delle somme indebitamente percepite dall’uomo.