Giovani: in Molise 679 imprese agricole sono guidate da under 35

In Molise 679 imprese agricole sono guidate da giovani. Il dato è emerso da un’analisi di Coldiretti, su dati Infocamere, al terzo trimestre 2019, in occasione della consegna degli Oscar Green 2019, il premio all’innovazione per le imprese guidate da giovani imprenditori agricoli considerati ormai i veri protagonisti italiani del Green Deal. La cerimonia di premiazione, tenutasi venerdì 17 a Palazzo Rospigliosi, sede della Confederazione Nazionale Coldiretti a Roma, ha visto anche la partecipazione del Molise, rappresentato da Vito Genovese, Delegato provinciale di Campobasso di Giovani Impresa Coldiretti, e della segretaria regionale di Giovani Impresa Coldiretti, Angela Aristotile. In Italia sono oltre 548mila le aziende condotte da under 35 in tutti i comparti produttivi, dal commercio alla manifattura, dall’abbigliamento ai servizi con il settore agricolo che, evidenzia la Coldiretti, vanta più del 10% dei giovani che fanno impresa e creano lavoro. La rinnovata attrattività della campagna per i giovani – spiega il Direttore regionale di Coldiretti Molise, Aniello Ascolese – si riflette nella convinzione comune che l’agricoltura sia diventata un settore capace di offrire e creare opportunità occupazionali. E’ in atto – aggiunge Ascolese - un cambiamento epocale che non accadeva dalla rivoluzione industriale: il mestiere della terra non è più considerato l’ultima spiaggia, di chi non ha un’istruzione e ha paura di aprirsi al mondo, ma è la nuova strada del futuro per i giovani, tra cui anche tantissimi molisani, sempre più istruiti e preparati, spesso in possesso anche di una laurea.  E’ dunque necessario – evidenzia il Direttore di Coldiretti -  investire sull’agricoltura che è un settore strategico per far diventare il Paese più sostenibile. Ciò potrà avvenire attuando una politica agricola forte ma semplice ed efficace e con risorse adeguate al fine di consentire alle imprese di svolgere un ruolo essenziale nel presidio territoriale, nel contrasto alla crisi climatica e contro il dissesto idrogeologico, in un percorso di grande supporto al Green Deal. Un’azione, che per il nostro Molise – conclude Ascolese – si concretizzerebbe con la sburocratizzazione ed il contestuale potenziamento della rete infrastrutturale, non solo viaria ma intesa anche in termini di connettività informatica e di rete, ad oggi molto carente sulla gran parte del territorio regionale. Un gap, questo, che spesso frena se non addirittura impedisce lo svolgimento delle attività imprenditoriali”.