Elezioni Emilia Romagna e Calabria, Federico: "dobbiamo lavorare pancia a terra per recuperare la fiducia dei cittadini"

Il risultato delle elezioni regionali in Emilia-Romagna e Calabria è stato al di sotto delle aspettative per il MoVimento 5 Stelle. Onore a chi ci ha provato lo stesso nonostante le tante difficoltà, ai nostri candidati, agli attivisti ed a Francesco Aiello e Simone Benini. E' quanto dichiara il portavoce alla Camera dei Deputati del Movimento Cinque Stelle, Antonio Federico: "Credo che dobbiamo solo continuare a lavorare pancia a terra per ricostruire una rete sui territori e recuperare la fiducia dei cittadini italiani: i risultati al Governo non mancano, dalla riapertura dei cantieri, alla riduzione della disoccupazione fino al contrasto alla povertà con il reddito di cittadinanza. Serve però molto di più e non possiamo nascondercelo. Voglio poi aggiungere che qualcuno ha provato a personalizzare e decontestualizzare delle elezioni regionali per dargli una connotazione nazionale: oltre ad aver commesso un errore, ha anche fallito. Questo atteggiamento ha però sicuramente creato un sistema bipolare in Emilia-Romagna, dove o si era con i sovranisti o si era contro. Ma il Paese è un'altra cosa. Il cosiddetto movimento delle sardine ha poi dato un impulso determinante a riattivare la partecipazione e la grande affluenza alle urne sta a testimoniarlo. Un dato importante che va raccolto ed anche un messaggio politico chiaro: basta litigiosità, basta toni alti e aggressivi, ci vuole sobrietà e capacità di raggiungere risultati con competenza e consapevolezza. Raccogliamola questa sfida!".