Il Tar sospende le nuove nomine da dirigente: Mogavero e Pillarella in stand-by

Con la delibera n. 576 del 30 dicembre 2019 la Giunta Regionale ha conferito gli incarichi di direzione dei Dipartimenti e della Direzione Generale per la Salute, rinnovando il contratto da dirigente a Mariolga Mogavero, Massimo Pillarella e sostituendo, un mese prima della scadenza dell'incarico, l'architetto Giuseppe Giarrusso con Manuel Brasiello, quale nuovo Direttore del IV Dipartimento.
L'arch. Giarrusso ha presentato ricorso avverso il provvedimento di Giunta e proprio oggi il Tar Molise ha concesso la sospensiva che, di fatto, congela gli effetti del provvedimento impugnato.  Sino alla pronuncia di merito Pillarella, la Mogavero e Giarrusso restano in carico quali Direttori di Dipartimento, dal momento che il precedente contratto scade il 7 febbraio 2020. Duro colpo da parte della giustizia amministrativa alla Giunta Toma che potrebbe non convalidare il nuovo incarico in favore di Mogavero e Pillarella, perchè scaduto il tempo massimo, stabilito per legge, per poter ricoprire ruoli dirigenziali esterni.
Dopo l'intervento in Consiglio di Michele Iorio, che ha paragonato il Presidente Toma all'ex Presidente Frattura e lo stesso Toma che conferma due pilastri di Frattura quali Mogavero e Pillarella qualche dubbio che Donato Toma sia vicino a Frattura comincia a sorgere.
Il Presidente della I sezione del TAR Molise con decreto n. 32 in data 31.01.2020 ha accolto il ricorso dell'arch. Giarrusso - difeso dagli avv.ti Pino Ruta, Margherita Zezza e Stefano De Benedittis - n.d.r. ex collaboratore della segreteria del Presidente Toma - avverso:
-  delibera di giunta regionale n. 576 del 30.12.2019 avente ad oggetto il “conferimento incarichi di direzione dei dipartimenti della giunta regionale e della direzione generale per la salute, ai sensi dell'articolo 20, commi 3, 4, 5, 6 e 7 e dell'articolo 21, comma 1, della legge regionale 23 marzo 2010, n. 10 e successive modificazioni e integrazioni”, unitamente al connesso documento istruttorio, limitatamente alle determinazioni inerenti i 4 dipartimenti della giunta regionale e tutti gli atti alla stessa presupposti conseguenti e connessi ivi inclusi;
- determinazione direttoriale n. 119 del 31 ottobre 2019 di attivazione delle procedure per l’affidamento degli incarichi di direzione delle strutture apicali della giunta regionale ed approvazione dell’Avviso pubblico per la formazione di un elenco di candidati idonei al conferimento di n. 4 incarichi di Direttore di Dipartimento della Giunta regionale e dell’Avviso interno rivolto ai dirigenti di ruolo della Regione Molise, finalizzato ad acquisire eventuali manifestazioni di interesse; - - avviso pubblico allegato alla predetta determinazione nn. 119/2019;
- determinazione direttoriale n. 144 del 18 dicembre 2019 con la quale è stata costituita la Commissione incaricata dell’istruttoria delle domande pervenute e della predisposizione di un elenco di candidati idonei al conferimento degli incarichi in esame;
- verbale n. 1 del 27 dicembre 2019 redatto dalla commissione;
- determinazione, n. 151 del 30 dicembre 2019, a firma del Direttore del Dipartimento Terzo, di approvazione dell’elenco redatto dalla Commissione esaminatrice, allegato al verbale del 27 dicembre 2019, recante i nominativi dei candidati idonei al conferimento degli incarichi di direttore di Dipartimento e di direttore della Direzione generale per la salute anch’esso oggetto di impugnazione.
"Considerato dunque che appare opportuno sospendere gli atti impugnati sino alla prossima camera di consiglio, al fine di impedire temporaneamente la stipula dei contratti di lavoro con i neo incaricati, restando salvo il potere della Regione di adottare gli eventuali provvedimenti necessari per garantire, nelle more, la funzionalità della sua attività amministrativa ..." il Presidente con il decreto n. 32 accoglie l'istanza, dimezzando tutti i termini e disponendo la camera di consiglio in data 12 febbraio 2020.