Termoli. Al via da venerdì 21 febbraio il "Premio Scuola Digitale"

Mancano due giorni al primo round del Premio Scuola Digitale 2020: il 21 febbraio presso il Cinema Sant’Antonio a Termoli si terrà la finale della fase provinciale di Campobasso. L’Istituto Pertini Montini Cuoco, da sempre un’eccellenza per il digitale e l’innovazione didattica del territorio molisano, è scuola polo responsabile dell’organizzazione della fase provinciale e di quella regionale del Premio Scuola Digitale 2020. Il Premio Scuola Digitale 2020 è un’iniziativa del Ministero dell’Istruzione che intende promuovere l’eccellenza e il protagonismo delle scuole italiane nell’apprendimento e nell’insegnamento della didattica digitale, incentivando l’utilizzo delle tecnologie digitali nel curricolo, secondo quanto previsto dal Piano Nazionale per la Scuola Digitale e favorendo l’interscambio delle esperienze nel settore dell’innovazione didattica e digitale. Il Premio Scuola Digitale è una competizione tra scuole che prevede la partecipazione delle istituzioni scolastiche primarie e secondarie, con il coinvolgimento attivo delle studentesse e degli studenti che abbiano proposto e/o realizzato progetti di innovazione digitale, caratterizzati da un alto contenuto di conoscenza, tecnica o tecnologica, anche di tipo imprenditoriale.   Il Premio ha finalità di favorire lo sviluppo delle migliori pratiche sul tema della didattica digitale innovativa, facendo emergere i migliori progetti di scuola digitale, previa competizione a livello provinciale, regionale e nazionale. Venerdì (21 febbraio), presso il Cinema Sant’Antonio a Termoli, le istituzioni scolastiche secondarie del primo e del secondo ciclo, che parteciperanno alla fase provinciale di Campobasso, saranno chiamate a presentare, attraverso pitch curati dagli studenti, i loro progetti di scuola digitale: idee imprenditoriali, laboratori di impresa 4.0., prototipi tecnologici e applicazioni, progetti di ricerca nei settori del making, coding, robotica, internet delle cose (IoT), gaming, gamification, utilizzo delle nuove tecnologie per inclusione e accessibilità, STEM (Scienza, Tecnologia, Ingegneria e Matematica) e sviluppo sostenibile del territorio attraverso le tecnologie digitali. Sul palco, i team avranno a disposizione 3 minuti per esporre la loro idea progettuale, altri 3 minuti per far vedere un video a supporto e 2 minuti per interagire con i membri della giuria rispondendo alle loro domande. Come la logica del pitch comanda, in pratica, dovranno essere capaci di comunicare in 6 minuti in maniera chiara ed esauriente tutte le informazioni utili per valutare le potenzialità e la fattibilità della loro business idea, investimenti e mercato di riferimento compresi. Una giuria di valutazione dei progetti decreterà i migliori prototipi di innovazione didattica per la scuola del primo e del secondo ciclo della competizione provinciale, dando la possibilità di accedere alla fase regionale. Alle scuole vincitrici della fase provinciale sarà assegnato un premio del valore di 1.000 euro. Al termine delle selezioni provinciali (Campobasso e Isernia) l’Istituto Pertini Montini Cuoco organizzerà la fase regionale e mercoledì 18 marzo presso l’EX Gil di Campobasso verrà individuata un’unica scuola vincitrice del premio regionale per ciascun ciclo di istruzione, fra quelle vincitrici nella singola provincia, permettendo l’accesso al Premio Nazionale Scuola Digitale che verrà gestito dal Ministero dell’Istruzione.

 

 

La giuria di valutazione dei progetti per la fase provinciale, nominata dal Dirigente scolastico dell’IIS Pertini Montini Cuoco, prof. Umberto Di Lallo, sarà composta da:

 

• In rappresentanza del MIUR/USR/USP, Maria Luisa FORTE, Dirigente Ufficio III Ambito Territoriale Provincia di Campobasso e Dirigente Ufficio IV Ambito Territoriale Provincia di Isernia;

• In rappresentanza degli Enti locali/Regione, Antonio FRANZESE, delegato del Sindaco di Termoli, Dirigente Scolastico

• In rappresentanza del mondo universitario, Antonio DE CRISTOFARO, docente ordinario dell’UNIMOL presso la Facoltà di Agraria

• In rappresentanza della Camera di Commercio/Associazioni datoriali, Ida DI CAPRIO, esperta di digitalizzazione della Camera di Commercio del Molise