"Le nuvole di Fabrizio" 1 marzo all'Auditorium Ex-Gil di Campobasso

La Compagnia Stabile del Molise omaggerà il grande poeta e cantante Fabrizio De André con uno spettacolo davvero originale. La potenza delle sue parole al centro di una performance che vede protagonisti trentatré allievi-attori della nostra Scuola di Recitazione e la partecipazione straordinaria di tanti altri artisti.

Nelle note, il regista Antonio Ligas, scrive: Nell’ottantesimo compleanno di Fabrizio de André abbiamo provato a porgergli i nostri migliori auguri ringraziandolo per averci lasciato un’eredità letteraria tanto importante, legata alla riflessione verso l’altro da sé e coltivata nello sguardo al diverso per colore, per ricchezza – spesso mai posseduta - per lingua, per cultura, per scelta.
Ci siamo cimentati in un viaggio attraverso un oceano di parole complesse, musicali e rimate, approdando su terre concettuali che per molti di noi erano praticamente inesplorate.
C’è chi ha abitato mondi lontani dal proprio quotidiano, chi ha esperito amori diversi da quelli abituali e chi ha combattuto guerre interiori ed esteriori in nome di qualcosa o contro qualcuno.

E tra Dio, la morte, i morti, i vivi, le donne , gli uomini, i dissidenti e i ben pensanti, abbiamo composto un copione ricco di spunti di riflessione e di interpretazione.
Una volta dismessa quasi definitivamente la chitarra, ci siamo affidati alle nostre tante bocche, diverse e uniche come unico e originale è ogni essere umano.
Non abbiamo santificato il cantante, ma sicuramente abbiamo posto delle domande all’autore o (sé dicente) paroliere e le sue risposte sono state altre domande, alcune sul mondo di oggi, altre su di noi che viviamo dopo di lui da vent’anni.
Sappiamo bene che Faber non ha bisogno di panegirici o di nuovi promulgatori della sua musica; di questi ultimi ce ne sono tanti e quasi tutti eccellenti.
Desideravamo raccontare Fabrizio come si dovrebbe fare con un poeta, prestando le nostre voci ai suoi versi, senza lo scudo orfico della musica.
A supporto del nostro progetto abbiamo chiesto un ulteriore conforto ad un altro poeta: un gentiluomo molisano d’altri tempi che però dei nostri tempi è stato testimone.
Lui con meno parole, ma con numerose immagini impresse nelle sue tele e nelle sue incisioni, ha a suo modo cantato un mondo semplice non troppo dissimile da quello del nostro de André.
Il suo nome è Domenico Fratianni, artista di indiscutibile talento e amico fraterno del popolo molisano che ci accompagnerà con qualche incursione e durante il nostro raccontare ci mostrerà l’Uomo tra piccole vittorie e grandi sconfitte.
A lui e alla sua famiglia va il nostro saluto e soprattutto il nostro ringraziamento.

Lo spettacolo andrà in scena Domenica 1 Marzo alle ore 18.00 (con replica alle 20.30) presso l'Auditorium EX-GIL in Via Milano 15 a Campobasso. Il costo del biglietto è di 8.00 euro ed è possibile prenotare al 320.7205943.