Coronavirus. L'Asrem comunica altro caso di covid-19 in Molise, chiusura temporanea delle attività ambulatoriali

Quarto caso di covid-19 in Molise, è un medico di Termoli che ha accusato sintomi influenzali dopo essere rientrato in Molise da una regione catalogata 'gialla' dalle autorità sanitarie. L'Azienda Sanitaria Regionale del Molise comunica che i pazienti positivi al COVID 19 sono in buone condizioni di salute: stabili, apiretici ed aupnoici. Uno dei due pazienti ricoverati in data odierna è risultato positivo al tampone, le sue condizioni sono, allo stato, oggetto di valutazione da parte del personale medico, mentre per l'altro paziente il tampone è risultato negativo, le condizioni cliniche sono buone e sarà dimesso nelle prossime ore. 

Alla luce delle misure di prevenzione e contenimento della diffusione del virus COVID19 stabilite dal Ministero della Salute e dalla Regione Molise, nella considerazione che il Presidio Ospedaliero "Cardarelli” di Campobasso rappresenta il Centro di Riferimento Regionale per la gestione della emergenza in ragione della presenza della UO Malattie Infettive e del Laboratorio Analisi abilitato alla esecuzione del test molecolare, alcuni servizi e relative modalità di accesso all'interno della Struttura Ospedaliera subiranno delle variazioni. 

Si rende indispensabile limitare il potenziale rischio di contagio rappresentato dall'accesso dei pazienti nella Struttura Sanitaria sia a garanzia dei cittadini stessi che degli operatori sanitari impegnati nelle attività correlate alla gestione dell'emergenza sanitaria e, pertanto, è in corso una temporanea rimodulazione della pianificazione delle attività ambulatoriali espletate presso il Presidio Ospedaliero "Cardarelli” di Campobasso. 

Per quanto evidenziato, si comunica che a far data da domani 5 marzo e fino all'8 marzo p.v. le attività ambulatoriali sia istituzionali che in regime di libera professione intra muraria saranno momentaneamente sospese. I cittadini in possesso di prenotazione per tali date saranno contattati al fine di ridefinire le modalità di espletamento della prestazione.