Monteroduni. Lo SPRAR/SIPROIMI aderisce alla compagna “PLASTIC FREE”

Secondo le Nazioni Unite ogni anno più di 8 milioni di tonnellate di plastica finiscono negli oceani, causando vari tipi di problemi ad animali marini e a isole del Pacifico, e secondo alcune stime se si continua così entro il 2050 nel mare ci sarà – in termini di massa – più plastica che pesci.

Solo nel nostro Paese, ogni anno 8 miliardi di bottigliette finiscono nella spazzatura. Usando una borraccia riutilizzabile, invece che una nuova bottiglietta ogni giorno, è possibile ridurre il consumo di plastica.

Anche lo SPRAR/SIPROIMI di Monteroduni aderisce alla compagna “PLASTIC FREE” attraverso l’acquisto di borracce in alluminio personalizzate e nominative da distribuire a ciascun ospite, da portare con se ovunque. 

Un modo semplice, ma sicuramente importante per fa comprendere a ciascun ospite e non solo che l’utilizzo di una borraccia Plastic Free può essere una vera e propria rivoluzione in termini di impatto ambientale, incentivando così il consumo dell’acqua del rubinetto e, soprattutto, educare le nuove generazioni ad una vita eco-sostenibile.