Rivolta al carcere di Isernia. Sul posto Polizia, Carabinieri e Vigili Del Fuoco

Intorno alle 19.00 è scoppiata anche nel carcere di Isernia una rivolta dei detenuti contro le restrizioni ai colloqui con i parenti imposte per l’emergenza Coronavirus. I detenuti sono usciti dalle celle incendiando materassi e suppellettili. Sono scattate immediatamente le misure di contenimento e sul posto sono giunti Polizia e Carabinieri che hanno circondato lo stabile. Al momento i detenuti sono sul cornicione del carcere dalla parte posteriore, ma sono tutti fuori dalle celle.

Alcuni detenuti, sembrerebbero una decina, si sarebbero barricati all'interno delle celle e avrebbero cominciato a rompere le suppellettili e a dare fuoco ai materassi. Altri sarebbero riusciti a uscire dalle celle e a raggiungere il cortile; altri reclusi avrebbero raggiunto il tetto.

Sul posto anche i Vigili del Fuoco per domare le fiamme.