Coronavirus. FCA di Termoli ferma alcuni aree, ma si continua a lavorare nelle altre

In moltissimi stabilimenti del gruppo FCA, Pomigliano, Melfi e Cassino ci sarà lo stop per alcuni giorni, dove verrà richiesta la cassa integrazione, per sanificare gli stabilimenti a causa dell’epidemia da Coronavirus. A Termoli si partirà da oggi con un nuovo accordo sindacale, dove non vede la firma della Fiom, che prevede la chiusura solo di alcune aree dello stabilimento, contrariamente come previsto in altri stabilimenti d'italia. 
La FCA chiuderà alcuni reparti per bonificare le aree:
  • Area 8 valvole, giovedì e venerdi;
  • Fermi 2 turni giovedì: il primo e il secondo nell'area 16 valvole nel settore lavorazione più montaggio;
  • Area M40 giovedì e venerdì;
Verranno adottate misure di sicurezza:
  • Installate delle paratie in plexiglas nell area 16 valvole. 
  • Verranno chiusi gli spogliatoi dove sarà possibile accederci solo i manutentori e conduttori. 
  • In mensa ci sarà un percorso obbligato e ci sarà disponibile il pranzo a sacco a fine turno.
  • Le pause non saranno collettive ma singole per evitare raggruppamenti di operai.
  • I lavoratori delle ditte esterne avranno un percorso obbligato per raggiungere il proprio cantiere
  • Verranno installati dei distributori di disinfettante per mani.