La lettera di una molisana in Cina. Verde, giallo o rosso: l'app che in Cina decide la libertà dei cittadini

Foto: Raymond Zhong del The New York Times

Oggi è pervenuta alla redazione un'e-mail di una molisana che vive in Cina: «Qui si sta tornando alla normalità, ma ci sono ancora molte restrizioni. Abbiamo, qui in Cina, ed usiamo un’applicazione sul cellulare che ci informa sui vari spostamenti, anche dei positivi. Un modo per controllare tutti i movimenti che facciamo al fine di evitare assembramenti di qualsiasi genere, che ancora oggi sono vietati. Controlli della temperatura ovunque, anche i portieri dei condomini hanno l'obbligo di controllare la temperature a tutti i condomini ed a chiunque entri in un palazzo. Nonostante tutte queste restrizioni ci sono voluti 3 mesi per tornare quasi alla normalità».

In Italia quanto tempo ci vorrà ancora? La scelta di Pechino traghetterà anche in Italia?

Il sistema, chiamato Alipay Health Code ovvero codice sanitario Alipay. L'App vanta 900 milioni di utenti in Cina, dunque il sistema è potenzialmente estendibile a gran parte della popolazione come di fatto sta già accadendo. E' stato introdotto per la prima volta nella città di Hangzhou sulla base di un progetto del governo locale con l’aiuto di Ant Financial, una consociata del gigante dell’e-commerce Alibaba, una sorta di Amazon cinese.

Le persone si registrano tramite un’app per i pagamenti online assai popolare in Cina, Alipay appunto, ricevendo in cambio un codice colore – verde, giallo o rosso – simile a quello che si assegna nei nostri pronto soccorsi, a seconda della gravità del caso. Riguardo al funzionamento del sistema – già adottato in oltre 200 città cinesi – al momento non ci sono dettagli.