Pozzilli. Sindaco Passarelli contrario alla zona rossa: «La Neuromed aveva già interrotto i servizi»

«Non siamo d'accordo, ma rispettiamo volontà del governatore». Così il sindaco di Pozzilli, Stefania Passarelli, commenta l'ordinanza con cui la Regione ha blindato il comune dichiarandolo zona rossa.

A Pozzilli ha sede la Neuromed all'interno della quale sono stati accertati, tra i pazienti, casi di Covid-19. «La situazione - ha detto il sindaco all'Ansa - si poteva gestire diversamente. La Neuromed aveva già interrotto tutti i servizi, tranne Tac, Risonanza e Pet, all'interno ci sono solo gli 8 pazienti risultati positivi. Si poteva chiudere per 15 giorni, sanificare tutto e mettere in quarantena il personale. Comunque aspettiamo i risultati che il provvedimento darà».