Conte: "Chiusa ogni attività non necessaria in tutta Italia". Aperti i supermercati

"Oggi abbiamo deciso di compiere un altro passo. La decisione del governo è chiudere nell'intero territorio nazionale ogni attività produttiva che non sia strettamente necessaria, cruciale, indispensabile a garantire beni e servizi essenziali". Sono le parole del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte: "Fin dall'inizio ho scelto la linea della trasparenza e di non minimizzare. È la crisi piu' difficile che il Paese sta vivendo dal dopoguerra". Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, si collega dal suo profilo Facebook nella tarda serata di sabato per annunciare "lo stop delle attività non essenziali in tutta Italia". 

Nel dettaglio, Conte spiega che continueranno a opeare "i servizi postali, assicurativi, finanziari e i trasporti". Poi l'appello: "I supermercati rimarranno aperti e quindi no alle fila" davanti ai negozi alimentari. Il premier si sofferma anche sul numero elevato di decessi a causa del coronavirus in Italia: "La morte dei nostri concittadini è un dolore che si rinnova, non si tratta di semplici numeri. Le misure già adottate richiedono tempo. Bisogna rispettare le regole". Per poi aggiungere: "Dobbiamo resistere. Non rinunciamo alla speranza e al futuro. Uniti ce la faremo".