Coronavirus e dramma sociale Tedeschi: "il Governo aiuti le famiglie senza tutela"

“Misure urgenti per le famiglie senza reddito che, alla preoccupazione legata alla diffusione del Coronavirus, sommano il dramma di non avere neanche cibo da portare in tavola”. E’ l’appello del consigliere regionale, Antonio Tedeschi, rivolto alla delegazione parlamentare molisana, all’assessore regionale alle Politiche Sociali, Luigi Mazzuto e al governatore Toma, affinché sollecitino il Governo centrale ad individuare al più presto forme di aiuto per le fasce più deboli e meno tutelate.  “In questi giorni” afferma Tedeschi “- sto raccogliendo lo sfogo di tantissime persone che stanno vivendo momenti di enorme difficoltà. Chiuse in casa, nel rispetto delle restrizioni imposte al fine di arginare la diffusione del virus, ma senza soldi per provvedere anche alle più basilari necessità. Un vero e proprio dramma. Parliamo di persone senza lavoro fisso, abituate nella normalità a sbarcare il lunario come possibile, quelle che non percepiscono il reddito di cittadinanza e che non hanno accesso a nessun sussidio statale e a nessun ammortizzatore sociale. In altre parole” - ancora Tedeschi - “persone che non hanno i requisiti per accedere alle agevolazioni previste dal Decreto “Cura Italia”, che tra l’altro ritengo personalmente insufficienti, o ad altre forme di sostegno economico statali e che, dunque, si sentono totalmente abbandonate. La situazione di alcune famiglie sta diventando allarmante, anche nel nostro piccolo Molise, seppure in un clima di silenzio talvolta dovuto a quel senso di dignità che impedisce ai diretti interessati di parlare della loro difficile condizione. E nonostante l’instancabile lavoro delle Associazioni di volontariato, l’aiuto di vicini, parenti o amici, molte famiglie stanno toccando il fondo. Un fenomeno più ampio di quanto si possa immaginare” - sostiene il consigliere Tedeschi “- che rischia di aggravarsi ulteriormente se, ovviamente tutti speriamo di no, questa emergenza Covid – 19 dovesse perdurare. E’ una corsa contro il tempo, nella quale è nostro dovere far sentire la voce dei più deboli nel tentativo di spronare il Governo ad individuare misure specifiche anche per coloro che finora non sono stati tutelati. Per questo” - conclude Tedeschi “- chiedo ad ognuno di fare la propria parte. In particolare rivolgo un accorato appello ai Parlamentari molisani affinché possano sollecitare l’Esecutivo nazionale a prevedere, qualora non fossero già previsti, aiuti per queste famiglie”.