Covid-19. Il PD Molise dona 4mila euro alla Asrem per acquisto tamponi

La raccolta fondi organizzata dal Partito Democratico si è conclusa lo scorso 25 marzo ed ha permesso, in soli 10 giorni, di raccogliere 4mila euro. Nel momento in cui è stata ideata e lanciata la raccolta due erano le priorità: da un lato il bisogno impellente di DPI, dispositivi di protezione individuale, da destinare ai sanitari impegnati nei nostri ospedali, dall’altro i tamponi.
«E’ stata una nostra battaglia fin dall’inizio di questa pandemia ed abbiamo avuto modo di vedere che la vera prevenzione e il miglior strumento di lotta al coronavirus fossero i DPI da distribuire in larga scala a tutti gli operatori sanitari e alla popolazione e fare quanti più tamponi possibile per isolare le persone risultate positive curandole, magari anche a domicilio.
Nel nostro ultimo documento di direzione abbiamo ribadito la necessità di fare più tamponi anche in Molise e di istituire possibilmente delle stazioni mobili che possano eseguire i test a cittadini in auto così da evitare i contagi nelle sale d’attesa di ospedali e laboratori.
E’ per questo che abbiamo deciso di destinare i 4mila euro raccolti all’acquisto non solo dei DPI ma anche di tamponi. In accordo con i referenti dell’Asrem questa mattina abbiamo provveduto ad emettere il bonifico dell’intera somma sul conto corrente della Asrem dedicato all’emergenza Covid19, sarà poi la stessa azienda sanitaria a provvedere all’acquisto di test e tamponi.
Il nostro grazie va a tutti coloro che hanno contribuito, i nostri iscritti al partito e tutte le persone che hanno donato dimostrando che in questo momento difficile la macchina della solidarietà non si arresta e che quanto più c’è bisogno di noi tanto più i molisani sanno rispondere con il loro cuore grande».