Coronavirus: Florenzano a Venafro per un sopralluogo al SS Rosario

Sopralluogo all'ospedale di Venafro (Isernia) del direttore generale dell'Asrem, Oreste Florenzano, dove sono ricoverati 18 anziani positivi al Covid-19, tutti asintomatici, trasferiti dalle Case di Riposo di Agnone (Isernia) e Cercemaggiore (Campobasso).

"La prima notizia è che i pazienti sono tutti in buone condizioni - ha detto Florenzano all'Ansa - come accertato dal medico infettivologo di Campobasso, Donato Santopuoli, venuto qui con me insieme con il direttore sanitario Asrem, Virigina Scafarto". Il 'Santissimo Rosario' ospita la Rsa Covid-19 a bassa intensità, con percorsi di entrata e uscita indipendenti per lasciare operativi gli ambulatori della struttura. "Manca la linea telefonica - ha proseguito Florenzano - ma abbiamo portato dei telefoni cellulari per consentire ai pazienti di parlare con i loro familiari, in attesa di attuare una soluzione duratura".

Il direttore generale dell'Aserm ha, poi, commentato una foto postata ieri sui social network: "Mostrava - ha detto - pasti forniti dalla finestra dell'ospedale agli ospiti. Stiamo verificando se corrisponde a verità. Ho chiesto, per questo, una relazione alla ditta che fornisce il servizio. Agiremo in entrambi i casi: verso la ditta se ciò è avvenuto e per risalire ai responsabili della fake se il caso è stato montato per gettare discredito sul nostro operato". Florenzano, infine, ha voluto ribadire: "il trasferimento degli anziani qui a Venafro è garanzia di sicurezza. Non potevano restare nella Casa di Riposo di Agnone, neppure con l'assistenza di infermieri e Oss. In caso di emergenza, per qualcuno dei pazienti, Venafro è molto più facilmente raggiungibile di Agnone". (ANSA)