Opera riscritta al contrario di 95 kg, "Orlando Furioso Backwards" del campobassano Santelia

Un'opera imponente, pesa quasi 95 kg ed è alta 93 cm, ritrascritta al contrario usando l'antico alfabeto della scrittura 'medieval speculare', ossia leggibile nel modo di scrittura attraverso uno specchio. È l''Orlando Furioso Backwards', ultima fatica di Michele Santelia di Campobasso, famoso per aver trascritto al contrario 78 opere che sono entrate nel Guinness World Records. Nelle sue performance ha sempre adoperato quattro tastiere, senza simboli letterari e senza vedere il videoterminale, utilizzando anche caratteri antichi come il geroglifico, il cinese tradizionale, la lingua maya, quella sannita, etrusca, l'ebraico antico, la scrittura cuneiforme. Resta ora in attesa di questa nuova certificazione.

"Ho voluto dedicare il volume - fa sapere - a tutte le nobili ed incolpevoli vittime del Covid-19, a tutti coloro che sono periti, ai medici e agli infermieri, agli operatori sanitari, Croce Rossa, Protezione Civile, Forze dell'ordine, Vigili del Fuoco, sacerdoti e a tutti i volontari in prima linea". (ANSA)