Visita i Musei molisani in 3D. La cultura non si ferma, un’esperienza virtuale

L’immenso e variegato patrimonio culturale del Molise - custodito nel Museo Sannitico di Campobasso, nel Castello di Capua a Gambatesa, nel Museo della città̀ e del territorio di Altilia-Saepinum, nel Museo nazionale del Paleolitico di Isernia, nel Museo nazionale di Castello Pandone e nel Museo archeologico di Venafro - “esce” dalle sale museali per offrire al pubblico un’esperienza virtuale con immagini, reperti 3D e tour virtuali.

La Direzione regionale Musei Molise (già̀ Polo museale del Molise) del Ministero per i Beni e le attività culturali e per il turismo, al fine di un’accessibilità ampliata, presenta l’interessante progetto “Molise Virtuale” visibile all’indirizzo http://www.molisevirtuale.beniculturali.it nell’ambito della campagna promossa dal Mibact con il claim La cultura non si ferma e l’hastag #iorestoacasa.

Questo progetto completa la già̀ ricca offerta di materiali di conoscenza e approfondimento virtuale del patrimonio culturale del Molise, proposta dai siti istituzionali degli uffici del Ministero presenti in regione. Questi materiali virtuali possono essere una introduzione a una visita più consapevole e partecipata degli straordinari luoghi della cultura molisani, che nel frattempo stanno lavorando a importanti rinnovamenti.

Per ora, però, restiamo a casa.
Il Direttore Leandro Ventura e tutto il personale della Direzione Musei Molise augurano Buona Pasqua.

http://www.molisevirtuale.beniculturali.it

http://www.beniculturali.it

http://www.molise.beniculturali.it

http://www.musei.molise.beniculturali.it

http://www.sabapmolise.beniculturali.it

per informazioni: pm-mol@beniculturali.it