L’Avis dona emoglobinometro al centro trasfusionale di Isernia

Domani mattina il presidente dell'Avis Molise Massaro donerà l’apparecchio alla direttrice Caruso. Uno strumento necessario a misurare l’emoglobina nel sangue e che risulterà prezioso per gli addetti alla raccolta sangue dell’ospedale di Isernia.
È l’emoglobinometro, apparecchio recentemente acquistato dall’AVIS Molise e che domattina verrà donato a Matilde Caruso, responsabile del centro trasfusionale del Veneziale. Alle ore 10:30 il presidente Gian Franco Massaro procederà alla consegna di questo apparecchio, testimoniando l’ulteriore contributo che l’associazione ha voluto dare al comparto sanitario in un periodo in cui l’emergenza Coronavirus sta creando criticità anche per le donazioni di sangue.
Il centro trasfusionale di Isernia sta proseguendo la propria attività regolarmente, dal lunedì al sabato mattina, e com’è noto l’AVIS regionale del Molise si sta occupando della raccolta sangue per l’area di Campobasso, attraverso l’autoemoteca allestita davanti all’ospedale Cardarelli. Inoltre, l’associazione ha messo in campo una rete di aiuti per le persone che hanno difficoltà economiche e per i Comuni che fanno fatica a reperire dispositivi di protezione individuale. Nello specifico, qualche giorno fa sono state donate mascherine al Comune di Carpinone e il sindaco, Pasquale Colitti, attraverso un post sulla pagina Facebook dell’ente, ha inteso ringraziare l’AVIS per questo lodevole gesto.
In precedenza erano stati donati buoni spesa da 500 euro ai Comuni di Riccia, Cercemaggiore e Montenero di Bisaccia, cioè tre delle ‘zone rosse’ del Molise. Un piccolo sostegno che è stato fornito a tutti coloro i quali in questo particolare momento devono convivere con criticità importanti, relative anche all’approvvigionamento di beni primari.