Abolizione surroga, M5S: Risparmiati 800mila euro all'anno

Era il 28 aprile 2018, prima ancora dell’insediamento del Consiglio regionale, quando il gruppo consiliare del MoVimento 5 Stelle ha proposto per la prima volta l’abolizione del vergognoso meccanismo della surroga: "Un gioco perverso per il quale i consiglieri nominati assessori sono sostituiti dai primi dei non eletti nella stessa lista elettorale. In questo modo i componenti del Consiglio salgono da 21 a 26 con conseguente aggravio di costi: qualcosa come 3 milioni 700 mila euro in cinque anni.  Da allora abbiamo proposto di eliminare la surroga in Bilancio e attraverso atti in Consiglio regionale, ma più di una volta Toma e la maggioranza hanno risposto no, negando questi soldi ai molisani.  Oggi, però, questa battaglia è stata vinta durante la discussione sulla legge di Stabilità. Grazie all'abolizione della surroga ci saranno circa 800.000 euro ogni anno a disposizione dei cittadini molisani, soldi che potranno essere spesi per tutelare le fasce più deboli della popolazione.  Una battaglia di etica e democrazia. Per sua natura, questo meccanismo ha apportato benefici solo alle logiche partitiche e clientelari creando varie distorsioni. Resta, tuttavia, l’amarezza per il fatto che Toma abbia deciso adesso di fare ciò che gli abbiamo sempre detto, solo per tornaconto politico, a proprio uso e consumo. Ecco perché questa è una vittoria dei molisani, non sua. Come la vera e sincera soddisfazione è nostra, non sua".