Protesta ristoratori, le chiavi consegnate al sindaco Roberti

Termoli. Sono 88 gli imprenditori locali hanno inscenato una simbolica protesta in Comune a Termoli, presentandosi nell’edificio comunale consegnando le chiavi dei propri negozi e botteghe al sindaco Francesco Roberti.

L’iniziativa, che ha raccolto l’invito nazionale delle associazioni di categoria, è partita da ieri sera quando le serrande di ristoranti, bar, gelaterie, pizzerie, parrucchiere, estetiste attualmente chiuse si sono aperte. I titolari a braccia conserte davanti ai loro ingressi illuminati, hanno voluto così esprimere attraverso una manifestazione pacifica, ma incisiva, l’evidente disagio che procurerà la decisione di prolungare le serrate fino al 1° giugno presa nell’ultimo Dpcm.