La nuova Rubrica #POESIA SENZA TEMPO NEL NOSTRO TEMPO

- Oggi, iniziamo ad invitare , nel ricordo di Francesco Iovine,  Molisano d'eccellenza, i nostri lettori alla lettura di poesie , unica arma che afferma libertà, bellezza, territorio, stato d'animo.  Le prose proposte, da Poeti emergenti per lo più Molisani, Lucani, Campani, Lombardi e Pugliesi, ci terranno compagnia nella nuova rubrica del nostro giornale Web . Ci aiuteranno nella riflessione, ci indurranno ad un commento.  La rubrica dal titolo " Poesia senza tempo nel nostro tempo ",  ci raggiungerà senza fretta, pian piano con afflato e gradevole armonia grazie ai contributi introduttivi a cura di Maurizio Varriano, dei magistrali commenti critici della bravissime Carol Guarascio ed Elèna Varanese, delle illustrazioni di Antonietta Aida Caruso, incredibilmente sospesi al muro dell'infinito, della collaborazione del CSM 2000 N. Perazzelli . La poesia come   termine di profonda accettazione di se, di prevaricazione sulle differenze, in termini di superamento di muri e di qualsiasi barriera mentale e fisica , di godimento dell'essere, di sana tranquillità nell'accettare cambiamenti, restrizioni, stati e prospettive di vita. La dedizione è la forza  nell'aleggiar di un soffio di vento mai lo stesso. Che esso, sempre benevolo di carezze e di sospirato fato,  ci accompagni.

Il link #POESIA SENZA TEMPO NEL NOSTRO TEMPO

" I poeti lavorano di notte

quando il tempo non urge su di loro,

quando tace il rumore della folla

e termina il linciaggio delle ore.

I poeti lavorano nel buio

come falchi notturni od usignoli

dal dolcissimo canto

e temono di offendere Iddio.

Ma i poeti, nel loro silenzio

fanno ben più rumore

di una dorata cupola di stelle “.

ALDA MERINI