Blitz dei carabinieri contro lo spaccio di stupefacenti. Un arresto a Mirabello Sannitico

Ieri mattina, nell’ambito di un blitz dei Carabinieri delle Stazioni di Campobasso e Mirabello Sannitico, coadiuvati dalla Sezione Radiomobile di Campobasso e dalle unità del Nucleo Cinofili di Chieti, sono state perquisite diverse abitazioni del capoluogo e di alcuni comuni limitrofi, eseguendo l’arresto di un soggetto di Mirabello Sannitico. Nell’operazione sono stati sequestrati diversi quantitativi di sostanze stupefacenti, prodotti per confezionare la sostanza oltre a materiale di interesse operativo, ora al vaglio dei militari dell’Arma e che sarà certamente utile per gli ulteriori sviluppi investigativi La sostanza stupefacente rinvenuta (ben 250 gr. tra marijuana e hashish) grazie anche al determinante contributo dei cani antidroga del Nucleo Cinofili, molto ben nascosta presso un locale a disposizione di un soggetto di Mirabello Sannitico, e diverse cartucce e bossoli illegalmente detenuti, hanno fatto scattare le manette ai polsi di quest’ultimo che, in attesa di convalida dell’arresto, a esito delle formalità di rito, è stato immediatamente associato presso la locale Casa di Reclusione, come disposto dall’Autorità Giudiziaria. È di pochi giorni fa l’ultimo deferimento alla locale Procura di due giovani del capoluogo che passeggiando, venivano colti in flagranza di reato da una pattuglia dei Carabinieri della Sezione Operativa del Comando Compagnia Carabinieri di Campobasso poiché trovati in possesso di una discreta quantità di stupefacente, quella volta si era trattato di eroina. L’operazione di ieri arriva al termine di una serie di appostamenti e pedinamenti nei confronti di soggetti gravitanti nel mondo del traffico illecito di sostanze stupefacenti che purtroppo sembra non conoscere alcuna flessione nelle vendite, nemmeno in questo difficile momento storico segnato da una emergenza epidemica senza precedenti.