E' risultato negativo il tampone effettuato sull'operaio della FCA di Termoli, risultato positivo invece al test sierologico lo scorso 3 maggio. La comunicazione arriva dal segretario generale della Uilm Uil, Francesco Guida: "In relazione al sospetto caso positivo presso lo stabilimento FCA di Termoli , abbiamo appena appreso la non positività del lavoratore. In questo momento così drammatico che stiamo vivendo, qualcuno mostrasse un minimo di sensibilità e dignità, ed invece riteniamo vergognoso, quanto accaduto questa settimana, dove un lavoratore risultato positivo ad un test sierologico sia risultato successivamente negativo al tampone, e abbia subito da parte di taluni vere e proprie aggressioni , con la caccia all’untore. Questo dimostra solo il protagonismo sterile di taluni che si traduce nei propri interessi e non in quello dei lavoratori. Ripetiamo, fare allarmismo in questo momento delicato è vergognoso!! Dobbiamo lavorare tutti affinché questo maledetto virus venga sconfitto e lo dobbiamo fare rispettando tutti le misure di sicurezza attualmente previste dal protocollo aziendale e dai vari decreti. Al lavoratore e ai propri familiari la massima solidarietà da parte di tutta la Segreteria Territoriale Uilm".