Daniele Santoianni termolese arrestato nel blitz della Guardia di Finanza di Palermo

Associazione mafiosa, intestazione fittizia di beni, ricettazione, riciclaggio, traffico di droga, frode sportiva e truffa. Sono queste le ipotesi di reato a carico delle 91 persone arrestate questa notte nel corso di un blitz della Guardia di Finanza di Palermo che ha colpito i clan dell’Acquasanta e dell’Arenella. Tra i coinvolti c’è anche  Daniele Santoianni nato il 21 giugno 1981 a Termoli. Noto per aver partecipato alla decima edizione del Grande Fratello, prima della partecipazione al Gf10, ha raccontato di aspettare questa opportunità di riscatto in quanto vittima della crisi economica. Santoianni, infatti, è un ex broker e la sua società è fallita.

Il 12 maggio 2020 Daniele Santoianni viene coinvolto in un’operazione della Guardia di Finanza di Palermo, con l’arresto di 91 persone legate a due noti clan palermitani. Fra gli altri in arresto anche Daniele Santoianni, che secondo le indagini avrebbe agito come prestanome.

L’inchiesta ha scoperchiato gli interessi delle cosche soprattutto nel campo delle scommesse online, della gestione delle slot machine ma anche narcotraffico e corse dei cavalli.