Coronavirus. Toma: sospenderemo tasse regionali e Bollo auto

Ieri, 13 maggio 2020, il Presidente della Giunta Regionale del Molise, Donato Toma, intervistato nella trasmissione di Moliseweb, “ Verba Volant”, alla domanda : << Presidente, ci sarà un provvedimento di abolizione o sospensione dei tributi  regionali e di specie, la sempre mal digerita tassa del bollo auto? >>

Ha così risposto: << Stiamo provvedendo in tal senso ma solo ai fini della sospensione. Le regioni dai bolli auto traggono gettiti interni tra i maggiori a disposizione .Non si può certo pensare ad un’abolizione, anche se temporanea. Sarebbe un disastro ma è giusto procedere alla sospensione dei tributi, vista la contingente difficoltà del momento .Stiamo lavorando velocemente e senza sosta anche alla riapertura delle attività connesse al commercio ed artigianato. Da poco è terminata la conferenza Stato/ Regioni e ho circa 30 minuti per favorire al Governo il nostro parere. Convintamente però, vi dico che il 18 sarà il giorno della riapertura graduale. Stiamo lavorando anche per delineare le linee guida per favorire in piena sicurezza le riaperture di stabilimenti balneari ed attività connesse. Saremo vigili sul rispetto delle norme impartite ma, occorre ripartire. Il controllo della Regione è ai massimi livelli di guardia. Vinceremo la nostra battaglia se insieme ci confronteremo e ci attiveremo per condividerla in ogni sua sfaccettatura >>. Parole rassicuranti, quelle del Presidente che ottimista propone unità e condivisa partecipazione. Sulla sospensione del Bollo auto, la consigliera Aida Romagnuolo tempo addietro segnalò la necessità .Fra non molto sarà esaudita. Una ulteriore boccata di ossigeno per i contribuenti Molisani dopo l’approvazione della “ Finanziaria Covid “ di qualche giorno addietro. Al Presidente è stata posta anche la domanda sul ricorso pendente dinanzi al Tar che riferisce il ricorso proposto dai consiglieri surrogati Scarabeo e Tedeschi. Toma in tal senso ha dichiarato << Sono sereno, attendo con tranquillità . In ogni caso osserveremo quanto la magistratura amministrativa vorrà disporre. Nel caso di soccombenza, le leggi sono blindate poiché la competenza è della Corte Costituzionale. Le conseguenze saranno minime e solo politiche . Sono assolutamente sereno >>.Il consigliere Facciolla, presente alla trasmissione, nel suo intervento ha assunto quanto dal Presidente dichiarato ma sulla serenità del Presidente in caso di soccombenza ha arriso << In caso di rientro dei quattro consiglieri estromessi dal Consiglio Regionale, lo stesso esploderà come una polveriera detonata da scintille, tra l’altro già accese >>.

di Maurizio Varriano