“LA DOLCE MARICA” di Fernanda Propato - #Poesia Senza Tempo Nel Nostro Tempo

La poesia di oggi rappresenta la forza di un fiore, dal nome decisamente piacevole e pieno di sorprendenti bellezze.  Marica, il suo nome. Marica, un’ Ortensia dal colore vivido. Il fiore asiatico tra i fiori che della bella mostra ne fan vanto , stupiscono e fanno innamorar . Marica, anche nome  di persona che non a caso, simboleggia socievolezza, passione, espansività e, tanta voglia di amare. Nella poesia della poetessa di scuola Ebolitana, Fernanda Propato, il ricordo di un fiore quasi sconosciuto, difficile da trovare che, improvvisamente, apre il cuore con il suo profumo intenso, porta con se la voglia irrefrenabile di amore nella condivisone assoluta, nel concetto più profondo, nello spirito di contemplata amicizia. Un fiore ed un nome che rispecchiano armonia di suoni, gioie, sorrisi e tanta voglia di prati verdi senza fine. “ Sconfinata via portami nel cuore, donami Amore e tanta passione. Un ricordo che tramuti il sogno in realtà, cercami ovunque e donami la possibilità di poter cogliere l’attimo che del nome ne faccia una rinata “ Marica “.”

“LA DOLCE MARICA” di Fernanda Propato

Un 17 aprile nel prato della vita un fiore vidi apparire,

m’informai che fiore fosse e con mia grande gioia

seppi che era “La dolce Marica” un fiore particolare

difficile da trovare.

 

Fummo invitati per sentire il suo profumo,

c’inebriò di gioia il suo splendore e il suo colore

e tra canti, suoni e sorrisi

“La dolce Marica” è impresa sui nostri visi.

 

Commento Critico

La scoperta di un fiore dal nome particolare permette di creare una “ ricordanza “ molto poetica.