Coronavirus. Termolese ricoverato a Campobasso, aveva partecipato al funerale Rom. Boom di casi a Vasto

E’ stato ricoverato a Malattie Infettive al Cardarelli di Campobasso un cittadino della comunità Rom di Termoli che sarebbe risultato positivo al Covid-19. Sembrerebbe che il termolese lo scorso 30 aprile avrebbe partecipato al funerale dei Rom tenutosi a Campobasso. Sarebbe, quindi, stato sottoposto a tampone che avrebbe dato esito positivo e che avrebbe spinto i medici dell’ospedale San Timoteo di Termoli a trasferirlo con tutte le precauzioni del caso al Cardarelli di Campobasso.

Sarebbero 14 i casi positivi a Vasto che potrebbero essersi verificati all’interno della comunità rom. Il sindaco di Vasto, Francesco Menna, ha chiesto alla Regione Abruzzo l’istituzione della zona rossa per il quartiere San Paolo. Ufficialmente le autorità sanitarie non confermano e non escludono, ma la possibilità che l’impennata di casi a Vasto sia legata al funerale rom di Campobasso.

La Procura di Vasto ha avviato una indagine per violazione del Dpcm per verificare se possano essersi verificate delle “fughe” fuori regione in pieno periodo di lockdown quando non erano consentiti i trasferimenti al di fuori del Comune di appartenenza.