ACCADDE OGGI 27 MAGGIO #ALMANACCO - Molise Web giornale online molisano

Accadde Oggi 27 maggio #almanacco

Oggi 27 maggio la Chiesa festeggia Sant’Agostino di Canterbury, vescovo

1508 – Ludovico il Moro muore nel castello di Loches in Francia
1703 – Lo zar Pietro I di Russia fonda la città di San Pietroburgo
1860 – Ha inizio l’insurrezione di Palermo che porterà alla conquista della città da parte della spedizione dei Mille
1923 – Termina la prima 24 Ore di Le Mans
1927 – La Ford cessa la produzione della Ford Modello T e inizia a convertire la fabbrica per produrre la nuova Ford Model A
1930 – Lo statunitense Richard Drew inventa il nastro adesivo
1940 --Il Quartetto Egie (che diverrà poi Quartetto Cetra) debutta al Teatro Valle di Roma
1965 – Guerra del Vietnam: le navi da guerra degli Stati Uniti bombardano per la prima volta obiettivi del Fronte di Liberazione Nazionale del Vietnam, situati all’interno del Vietnam del Sud
1972 – Il presidente dell’Unione Sovietica Leonid Bre?nev e il presidente degli Stati Uniti Richard Nixon firmano l’accordo SALT I
1974 – Valéry Giscard d’Estaing diventa presidente della Repubblica francese
1993 – Attentato dinamitardo di origine mafiosa in via dei Georgofili a Firenze
1996 – Prima guerra cecena: Il presidente russo Boris Yeltsin si incontra per la prima volta con i ribelli ceceni e negozia un cessate il fuoco
1999 – Il Tribunale internazionale dei crimini di guerra dell’Aia, incrimina Slobodan Miloševi? e altre quattro persone per crimini di guerra e crimini contro l’umanità commessi nel Kosovo
2006 – Un terribile terremoto a Giava, con epicentro nella cittadina di Yogyakarta, miete 5.700 vittime e lascia 200.000 persone senza tetto

Oggi festeggiano gli anni Don Milani nato il 1923, Giuseppe Tornatore nato il 1956, Bruno Vespa nato il 1944. 

Oggi 27 maggio ci lasciano Antonio Ligabue (1965), Little Tony ( 2013 ), Niccolò Paganini ( 1840 ), Ludovico il Moro ( 1508 ), Carla Fracci ( 2021).

Anche il 27 maggio è una data dalle mille ricorrenze. Tutte importanti come la nascita della splendida Sanpietroburgo, alla nascita del nastro adesivo, alla Guerra in Vietnam,all’attentato ai Georgofili, al terribile terremoto di Giava. Noi oggi nell’almanacco , vogliamo ripercorrere con voi la storia di uno dei Quartetti musicali Italiani che ha fatto storia in Italia e non solo. Il quartetto “Cetra “ già quartetto Egie.Il 27 maggio 1940 debutta al Teatro Valle di Roma

Il Quartetto Cetra è stato un quartetto vocale italiano, attivo a partire dagli anni quaranta e formato da Felice Chiusano , Giovanni "Tata" Giacobetti ,Lucia Mannucci e Antonio Virgilio Savona. Dalle  notevoli capacità vocali e da testi spesso umoristici, sono stati uno dei gruppi musicali italiani più longevi. Precursori di mode e generi musicali, nel 1956 il Quartetto Cetra incise in italiano una sua versione di Rock Around the Clock, con il testo scritto da Tata Giacobetti, intitolata L'orologio matto.

Inoltre con programmi come Biblioteca di Studio Uno (con le celebri parodie letterarie e canzonettistiche) e Non cantare, spara sono entrati nella storia della televisione italiana.

Francesco Guccini li paragonò ai Beatles. 

Nel 1940 venne fondato a Roma da Enrico De AngelisGiovanni Giacobetti , Iacopo Jacomelli e Enrico Gentile un quartetto vocale allora solo maschile, che prese il nome di Quartetto Egie, dalle quattro iniziali dei nomi dei componenti, sulla scia della tradizione americana . Il Quartetto Egie debuttò il 27 maggio 1940 al Teatro Valle di Roma, eseguendo la canzone Bambina dall'abito blu.

Alcuni mesi dopo, nel 1941, Iacopo Jacomelli lasciò il gruppo e fu rimpiazzato da Antonio Virgilio Savona.n Nello stesso anno, fu scritturato dall'EIAR e assunse il nome definitivo di Quartetto Cetra, a significare lo strumento musicale caratterizzato appunto da quattro corde.Il Quartetto Cetra debuttò nel 1941 alla radio nella rivista Riepilogando, dove oltre a esibirsi "in proprio" accompagnavano i cantanti più noti. Si esibivano ogni sera presso i locali più in voga di Roma come il Camilloni di Piazza Esedra, dove si esibiva l'Orchestra del maestro Antonio Guarnieri . Il primo disco a 78 giri pubblicato fu, il 7 novembre dello stesso anno, L'arca di Noè/Il visconte di Castelfombrone, con ancora Enrico Gentile nella formazione.

Nel 1942 Felice Chiusano subentrò a Enrico Gentile, partito militare e nello stesso anno si trasferirono a Torino, dove lavorarono con il maestro Carlo PratoPippo Barzizza ed Alberto Rabagliati .

Alla fine del 1942 Enrico De Angelis, Felice Chiusano e Virgilio Savona vennero chiamati alle armi, ma continuarono occasionalmente ad esibirsi.

L'8 settembre del 1943 c'è da registrare la prima esibizione di Lucia Mannucci, allora cantante solista in ascesa e già fidanzata di Virgilio Savona, insieme al Quartetto Cetra: eseguirono insieme la canzone Dove siete stata nella notte del 3 giugno?.

Nel 1945 il quartetto incise il brano Pietro Wughi il ciabattino, primo Boogie-woogie italiano; nello stesso anno incisero due 78 giri con Natalino Otto, accompagnandolo come coristi insieme a Lucia Mannucci, usando la denominazione i 5 Shoe Shine.

Nel dopoguerra, e precisamente nel 1947, dopo una breve e felice esperienza come gruppo strumentale composto da Gorni Kramer alla fisarmonica, William Righi al clarinetto e al sax, Franco Cerri alla chitarra, Savona al pianoforte, Giacobetti al contrabbasso, Chiusano alla batteria, Enrico De Angelis lasciò definitivamente il gruppo per ragioni personali, e fu rimpiazzato da Lucia Mannucci, ormai moglie di Virgilio Savona così il Quartetto Cetra raggiunse la sua formazione definitiva, che fu mantenuta per tutto il resto della lunghissima carriera artistica del gruppo.

La loro carriera futura fu anche influenzata dalla loro idea di organizzare, nel 1950 nel locale Orientale di Alassio, una serie di serate tematiche animate da loro stessi, nelle quali il pubblico doveva partecipare indossando uno specifico abbigliamento. 

L'anno seguente, oltre alle apparizioni cinematografiche con Renato Rascel e Paolo Stoppa, il riconoscimento del premio "Passerella d'oro", le esibizioni teatrali assieme ad Alberto Sordi e Wanda Osiris, il Quartetto fece capolino alla radio in una miriade di trasmissioni. 

Ispirati a vocali jazz e swing, il gruppo trovò la propria formula, che combinava canzone e spettacolo: fu un successo ! Un Successo dopo l’ altro, televisione, radio, teatro portarono il quartetto ad incidere canzoni all’apparenza semplici, come , Nella vecchia fattoria, adattamento italiano della canzone popolare americana Old McDonald Had a Farm, alzarono ogni strofa di un semitono rispetto alla precedente, vi aggiunsero un inciso e scrissero il testo in italiano,Dimmi un po' Sinatra, scritta da Giacobetti su musica di Armando Trovajoli. Anche al Festival di Sanremo del 1954 riscossero successo di pubblico e di critia. Chi non ricorda : Troppi affari, cavaliere!, reincisa nel 2004 dagli Avion Travel e Musetto di Domenico Modugno

Altri successi : Concertino e Passa la prima Milano-Sanremo , Un disco dei Platters e Che centrattacco! Furono i primi in Italia a promuovere il Rock e Roll. La fama e la bravura portarono il quartetto a teatro con Garinei e Giovannini , Wanda Osiris e Alberto Sordi

In televisione Daniele Danza ne fece un cult e così seguirono programmi, sceneggiati .In particolare, furono un grande successo le loro parodie, in Biblioteca di Studio Uno, regia di Antonello Falqui, di alcuni classici della letteratura, come Il conte di Montecristo o I tre moschettieri. Incisero centinaia di canzone e negli anni 70 divennero anche conduttori. Un increscioso episodio in Rai per una parodia censurata e colpevolizzata da minacce al gruppo, fece si che il Quartetto passasse alla Tv Svizzera per poi tornare in Rai il 1978. 

Nel riprendere  un vecchio progetto risalente ai tempi di Biblioteca di Studio Uno, i Cetra realizzano una parodia dei Promessi Sposi, a cui prendono parte personaggi come Al Bano e RominaGianni Agus e Minnie Minoprio.

Dopo le scomparse di Giacobetti (1988) e di Chiusano (1990), i due superstiti nel 1994 hanno ripercorso la storia del quartetto nel programma radiofonico Cetra Days, in onda ogni sabato mattina su Radiodue per 13 puntate. Queste alcune canzoni celebri : Aveva un bavero (Sanremo '54), Il Visconte di CastelfombroneUn disco dei PlattersChe centrattacco!!!Nella vecchia fattoriaVecchia America (di Lelio Luttazzi), Un bacio a mezzanotte (musica di Gorni Kramer), I ricordi della sera.

Però mi vuole bene, In un palco della Scala .

La scomparsa a 91 anni, 7 marzo 2012  di Lucia Mannucci , dopo quella del marito Virgilio Savona del 27 agosto 2009 , e quindi la scomparsa definitiva del quartetto cetra, non ha scalfito la notorietà di un Quartetto copiato, ma mai arrivabile.

Felicità, freschezza, professionalità ed innovazione, finisce un’epoca che non avrà mai più ritorno.