Campobasso, parte tra pochi giorni il progetto "SIC - STREET is CULTURE"

Mancano pochi giorni per il SUMMER CAMP di “Sic” in tantissime città d’Italia, dove bambini e ragazzi, potranno “esercitarsi” in una delle discipline “di strada” del progetto “street is culture. Il Comune di Campobasso è tra i primi in Italia ad aver concesso il patrocinio gratuito per l’utilizzo dell’area all’aperto adiacente il Pala Selva Piana, presso la Cittadella dell’Economia, ovvero lo spazio solitamente utilizzato come parcheggio, per lo svolgimento del Summer Camp di Sic.

Il progetto “SIC - STREET is CULTURE”, sottolinea e promuove il movimento open air in aree urbane spesso abbandonate, i cui spazi pubblici sono spesso poco “utilizzati”, collabora con Istituzioni e scuole per portare i ragazzi ad abbracciare discipline di strada con un preciso concetto di aggregazione e di vivere l’urban in maniera dinamica e artistica, dalle periferie ai centri urbani. 
Il programma delle attività è strutturato attraverso un percorso educativo e ricreativo, workshop, eventi, open day, il campus estivo e competizioni all’interno dei centri scolastici e centri di aggregazione giovanile dove gli istruttori di Street is Culture, qualificati a livello nazionale e internazionale, mixano le prestazioni atletiche e artistiche, all’esperienza educativa, proponendo modelli positivi, tra perseveranza e ascolto, attraverso un lavoro di squadra. Un percorso di base trimestrale, che parte da un solo impegno settimanale, per raggiungere step by step gli obiettivi preposti attraverso un sistema di monitoraggio e di premiazione dei progressi per fasce d’età omogenee: 7-12 anni / 13-17 anni / 18+ anni.

L’impegno sociale del Comune, attraverso le strutture dello Sport, delle Politiche Sociali e Giovanili e dell’Istruzione è rivolto a contrastare fenomeni di micro-delinquenza, bullismo e dipendenze che si annidano proprio nelle fasce giovanili. – ha dichiarato l’assessore Praitano - Alienazione, solitudine, assenza di stimoli e di punti di riferimento reali e tangibili, vanno di certo combattuti riunendo insieme, nuovamente, i giovani con l’intento di farli socializzare e formare in un ambiente sicuro e motivante. Come amministrazione vogliamo incentivare situazioni ed iniziative private e pubbliche che portino i ragazzi a fare attività e stiamo cercando, proprio con questo fine, di rendere più agevole l’organizzazione e la fruizione di situazioni simili, tenendo presente che a disposizione delle famiglie italiane vi è anche il Bonus Camp Estivi concesso dal Governo (da 1.200 € fino a 2.000€ per chi non ha usufruito di altri bonus).”

Il Covid, ha rinchiuso i “millennials” in casa, mesi passati in famiglia dove la scuola “passava” lezioni “digitali. L’estate diventa un momento importante per spingere i ragazzi ad uscire dalla reclusione e fargli rivivere l’aria aperta e gli spazi urbani, a partire dal 5 Luglio, con uno dei “format” di Sic: il Campus. - hanno dichiarato i responsabili del progetto - Lo staff Sic, grazie ai tanti responsabili regionali e coordinatori delle 11 discipline è al lavoro su ogni territorio per riempire di colore e arte le nostre città, avvicinando i teenagers di oggi agli ex giovani di ieri.” Sic, street is culture, nasce dall’idea di due ex ragazzi che rimangono attaccati alle immagini di una strada urbana viva e ricca di storie e di colori, di esperienze che si tramutano in oltre 10 discipline tra le più note come lo skateboarding, il breaking, la Bmx, lo streetbasket, la streetart, il djing (la musica non può mancare) finendo con i meno noti ai più, il parkour (nato in Francia e quindi pronunciato parkur) percorso urbano da superare tra edifici abbandonati e percorsi inusuali che vede nel blanding equilibristi urbani cimentarsi tra scale e ostacoli “sormontabili”. 

Tra le novità presenti nel Campus 2020, due corsi dedicati alla Musica, il primo Music Box, aperto anche a universitari per la produzione di una “traccia musicale” ed il secondo, Music Therapy & Mindfulness, dove la musica diventa terapia per under 18 con problemi autistici e/o comportamentali.