Video promozionale Molise, Testamento: "Inaccettabile l'esclusione della provincia di Isernia"

"L’esclusione del patrimonio culturale della provincia di Isernia dal video promozionale “Molise, piccola grande bellezza” lascia sbigottiti, anche perché a commissionare un video di questo tipo è addirittura il Consiglio Regionale, organo di rilevanza costituzionale che deve rappresentare l’intero territorio molisano". Queste le parole della parlamentare molisana del M5S, Rosalba Testamento, in un post su Facebook, in merito al video promozionale che mostra le bellezze della Regione Molise.

"Aver ignorato la valenza storico-artistica, culturale e anche turistica del Museo Paleolitico, della Fontana Fraterna o della cattedrale di Isernia, del Verlasce, del museo archeologico o del castello Pandone di Venafro, del santuario sannitico di Pietrabbondante, del sito altomedioevale di San Vincenzo al Volturno, di uno dei borghi più belli d'Italia, quello di Fornelli, delle coltellerie di Frosolone o delle campane di Agnone e dei loro centri storici, della Basilica neogotica di Castelpetroso e tanto altro ancora, è un affronto ai cittadini dell’intera Provincia di Isernia, - dichiara la Testamento -, i quali oltre al danno subiscono anche la beffa di aver contribuito con i loro soldi alla produzione di un video in cui le bellezze del proprio territorio vengono completamente dimenticate".

"Se la provincia di Isernia è stata omessa, - commenta la Testamento - la stessa Campobasso e la sua provincia non ne escono meglio; ci sono molte omissioni come la bellissima chiesa romanica di Santa Maria della Strada a Matrice, quella di San Giorgio Martire a Petrella Tifernina e manca del tutto Larino. Si avverte proprio l'assenza dell'apporto di una figura che abbia comprovata preparazione in materia di beni culturali e approfondita conoscenza del territorio molisano. - conclude la Testamento - Dubito che il video possa far conseguire il risultato per il quale è stato finanziato; spero di sbagliarmi".

di Mariagrazia Staffieri