Incidente SS16: ispezione cadaverica sul giovane albanese

Aveva 35 anni l'uomo investito sulla SS16, intorno alle 23.20 di domenica sera, e non 25 come era inizialmente trapelato da una prima panoramica su quanto accaduto. La vittima, di origine albanese e domiciliata a Campomarino, stava attraversando la strada, quando è stata improvvisamente travolta da una Tiguan, e l'impatto è stato fatale: inutili, quindi, i successivi soccorsi da parte di 118 e Misericordia. Poco dopo l'incidente, sarebbe stato il fratello a confermarne l’identità. 

L'errore in merito all'età si sarebbe verificato a causa dei documenti che il giovane portava con sé, i quali appartenevano ad un parente; la Polizia Stradale sta dunque proseguendo le indagini sulla vittima, per capire il motivo per cui avesse con sé quei documenti. Le indagini intanto proseguono anche sul conducente dell'auto, il quale era risultato negativo all'alcol test. 

In seguito all'accertamento della reale identità del giovane albanese, comunque, la Procura non ha disposto l'autopsia sul corpo, bensì solamente l'ispezione cadaverica.

di Mariagrazia Staffieri