Monteroduni, annullate le elezioni comunali. il consiglio di stato conferma la sentenza del tar molise: si torna al voto

Condivise le tesi degli avvocati Giuseppe Ruta, Margherita Zezza e Massimo Romano. Con sentenza n. 4649/2020 pubblicata oggi 20 luglio 2020, la Terza Sezione del Consiglio di Stato ha respinto gli appelli proposti dal Sindaco di Monteroduni e dagli altri consiglieri di maggioranza e confermato la sentenza del Tar Molise che aveva annullato le elezioni comunali rilevando insanabili vizi del procedimento elettorale. 

Il Consiglio di Stato ha, infatti, integralmente condiviso le argomentazioni degli appellati, appartenenti alla lista sconfitta con un solo voto di scarto, i quali si erano rivolti agli avvocati Giuseppe Ruta, Margherita Zezza e Massimo Romano per far valere le loro ragioni e impugnare l’esito delle urne per le conclamate irregolarità rilevate nello svolgimento delle elezioni. 

Le tesi degli avvocati Ruta, Zezza e Romano hanno dapprima trovato condivisione da parte del Tar Molise, che nel novembre scorso aveva già annullato le elezioni, e successivamente anche da parte dei Giudici di Palazzo Spada i quali, dopo aver disposto una verificazione istruttoria, con l’articolata sentenza depositata questo pomeriggio hanno scritto la parola fine al mandato del sindaco Russo e della sua compagine.