Campobasso. Sottrazione di spazi al CSA di Via Monforte, PD: "Decisione immotivata"

In un momento così delicato e nella prospettiva, imposta dalla pandemia, di dovere reperire nuovi e più ampi spazi che consentano le relazioni sociali in sicurezza, l'amministrazione Gravina decide, senza che ci siano (o che vengano manifestate) idee precise sulla destinazione, di sottrarre al Centro Sociale Anziani Monforte, uno degli spazi faticosamente recuperato negli scorsi anni alla attività di socializzazione. E' quanto viene dichiarato dal gruppo consiliare del Partito Democratico e Sinistra del Comune di Campobasso: "Abbiamo chiesto, in commissione, di sospendere la delibera e lasciare l'attuale spazio nella disponibilità del Centro Anziani, che rappresenta, assieme agli altri 6 CSA cittadini, oltre che una articolazione dell'amministrazione comunale, un punto di riferimento e di aggregazione importante non solo per i soci over 65 e per il quartiere, ma per tutta la città.  Gli assessori al ramo hanno ammesso di non avere progetti e prospettive nell'immediato e, dunque, ci chiediamo per quale ragione si ha fretta di togliere, oggi, spazi al Centro Anziani, a fronte della incertezza sul destino dello spazio sottratto.  Caduta nel vuoto - concludono - anche la nostra richiesta di inserire, nella stessa delibera, l'assegnazione di spazi alternativi, che sono stati , a quanto pare, individuati, ma di cui non si fa menzione alcuna nell'atto consiliare".